LIVE – Vuelta 2013: il tappone di Collada de la Gallina. Trionfa Ratto!

oa-logo-correlati.png

Amici sportivi, appassionati del grande ciclismo, un cordiale saluto da parte della redazione di Olimpiazzurra. Oggi, alla Vuelta a España, è tempo di grandi montagne con la quattordicesima tappa: qui trovate il percorso dettagliato, l’arrivo in salita a Collada de la Gallina chiama i migliori scalatori. Noi vi proponiamo la diretta scritta a partire dalle 14.30: premete F5 per aggiornare la pagina e non perdervi nemmeno un minuto di questa giornata emozionante.

17.00: nel complesso la tappa odierna ha fatto fuori Ivan Basso, ritirato, ma non ha generato grandi distacchi in classifica generale, anche se Nibali continua a guadagnare terreno. Grazie per aver seguito con noi il Live. Seguono cronaca, classifica generale, pagelle ed editoriale. Restate su Olimpiazzurra! Buona serata!

16.59: Valverde limita i danni e perde meno di un minuto.

16.58: Nibali si prende il secondo posto e guadagna 3″ su Horner negli ultimi 200 metri. Arriva anche Rodriguez a meno di 20″.

16.56: Rodriguez si sta difendendo e paga 20″ da Nibali. L’iberico, comunque, non è più quello che volava al Tour.

16.55: ora l’attenzione si sposta sul duello tra Nibali e Horner.

16.54: SUPERBA VITTORIA DI DANIELE RATTO! Primo successo azzurro a questa Vuelta a España 2013!

16.53: ci siamo, Ratto al traguardo….

16.52: Horner, a 42 anni, si conferma l’avversario più insidioso per Nibali, che sta controllando da padrone!

16.50: meno di un chilometro per Ratto. 700 metri prima dell’apoteosi….

16.49: ora Ratto è in grande difficoltà, ma nei suoi occhi la luce gioiosa della vittoria ormai vicina!

16.48: un uomo solo in testa, Daniele Ratto. Seguono a più di 6 minuti Horner e Nibali. Staccati tutti gli altri, compresi Pozzovivo e Rodriguez.

16.47: nel frattempo ha ripreso a piovere!

16.46: guadagnano terreno  Horner, Nibali e Kiserlowski. Ratto ai -2 dall’arrivo.

16.45: Horner prova ad allungare, Nibali risponde!

16.44: Horner in testa al gruppo inseguitore, Nibali terzo.

16.43: Nibali per ora amministra in tranquillità.

16.42: perde contatto Nicolas Roche, il secondo della classifica generale!

16.39: sempre bella la pedalata di Ratto. In questo momento non piove più, ma continua a far freddo. 3.3 km all’arrivo per l’azzurro!

16.37: anche i favoriti sull’ultima salita. Valverde insegue a 25″.

16.35: gruppo Nibali formato da circa 25 unità. Ratto sta andando fortissimo e mantiene addirittura 9 minuti!

16.31: Ratto sta salendo bene e davvero il successo di tappa sembra ormai ad un passo! Il primo inseguitore resta Gilbert ad oltre 6 minuti.

16.25: ed ecco la Collada de la Gallina. 7.2 km all’8% di pendenza media, con punte del 15%. Ratto la approccia con più di 8’30” di vantaggio e potrebbe andare a vincere. Dietro sta per scatenarsi la bagarre tra i migliori della classifica generale.

16.25: Valverde ha perso 40″ dal gruppo principale in cui è presente anche Nibali! Intanto Basso si è ritirato per ipotermia. 

16.22: Ratto approccia l’ultima salita con 8’50” di margine sul gruppo: può farcela!!!

16.19: Ratto rischia di cadere in discesa e si salva per miracolo! Ma intanto porta il proprio vantaggio a 9 minuti!

16.18: CLAMOROSO. Ritirato IVAN BASSO! Il freddo ha fatto alzare bandiera bianca al varesino che era tra i favoriti sia oggi sia, soprattutto, domani!

16.17: Ratto di nuovo in discesa. Condizioni dell’asfalto pericolosissime. Nel gruppo principale qualcunopotrebbe attaccare!

16.09: Ratto sta per imboccare la terza salita, l’Alto de la Cornella (clicca qui per scoprire le asperità del tappone).

16.05: intanto continua a piovere ed a fare freddo. Le condizioni ideali per realizzare un’impresa da consegnare alla storia…

15.58: Daniele Ratto guida con 2 minuti di vantaggio su Philippe Gilbert.

15.56: un altro plotoncino cerca di fare la differenza rispetto al gruppo maglia rossa. Ancora Txurruka in questo tentativo con Howe, Urtasun, Herrada, Martinez, Flecha, Antón  e Arroyo.

15.52: Daniele Ratto scollina in solitaria sul Col de Ordino. Prossima asperità, subito dopo la discesa, l’Alto de Cornella, molto breve ma altrettanto impegnativo: seconda categoria anche in questo caso. Gruppo sempre a circa 8′, 34 km all’arrivo.

15.48: a conferma delle difficilissime condizioni di corsa, giunge la notizia che Luis León Sánchez, in precedenza al comando, è stato costretto al ritiro a causa di ipotermia. Lo spagnolo era anche incappato in una caduta in discesa.

15.40: RadioShack ora al comando del gruppo, che ha approcciato la salita di Ordino riassorbendo i cinque. Michele Scarponi cede terreno. Ratto continua con 40” su Gilbert.

15.37: non scopriamo certo oggi le grandi qualità da discesista del Gerva…resta da vedere che prospettive può avere un’azione del genere.

15.34: un plotoncino di cinque corridori ha preso margine sul gruppo principale: si tratta di José Herrada, Vasil Kiryenka, Vladimir Gusev, Imanol Erviti e Luca Paolini.

15.31: Ratto ha 25” su Gilbert e 7’40” sul gruppo a 44 km dall’arrivo.

15.26: Daniele Ratto al comando in solitaria, la discesa bagnata ha impedito a Gilbert di seguirlo. Nel gruppo principale, problemi per Ivan Basso che non sembra in grado di seguire le traiettorie migliori. 47 km all’arrivo, Ratto approccia la salita di Ordino.

15.20: la prossima asperità sarà il Coll de Ordino, GPM di seconda categoria che riporterà i corridori a sfiorare quota 2000 metri.

15.13: siamo nel pieno della discesa, 57 km dal traguardo. Philippe Gilbert è stato il primo a transitare in cima all’Envalira, conquistando i 20 punti che gli valgono il primato virtuale nella classifica dei GPM. Il lavoro della Katusha sta avendo effetto: di poco sopra agli 8′ il vantaggio dei fuggitivi, già riassorbito Txurruka.

15.10: dal gruppo principale, ridotto ad una trentina di unità, fuoriesce Amets Txurruka (Caja Rural).

15.03: i tre fuggitivi hanno appena superato l’Envalira, cima Alberto Fernandez di questa Vuelta (ovvero la più alta della corsa): dunque, per loro, 67 km al traguardo.

14.59: la Katusha prende in mano la situazione in testa al gruppo e aumenta notevolmente il passo rispetto a quello sostenuto dall’Astana sino a poco fa. Rodríguez peraltro ha dichiarato che questa è la SUA tappa…

14.53: il gruppo principale naviga sempre a 12’30”, 72 km all’arrivo. In cima all’Envalira la temperatura supera di poco i 5°!

14.49: la temperatura è scesa sotto i 10°. Steve Chainel è ad oltre 1’30” dalla testa della corsa, la quale si trova a 3 km dallo scollinamento.

14.40: mentre i fuggitivi si avvicinano al primo scollinamento le immagini che arrivano mostrano come nella fase finale di gara ci potrebbero essere problemi dovuti al maltempo. Attenzione, dunque, all’ultima discesa che potrebbe risultare selettiva. La seconda ora è stata percorsa dai fuggitivi ad una media di 38,7 km/h di media.

14.32: se Luis León Sánchez è un corridore adatto ad ogni tipo di terreno, il campione del mondo Gilbert e soprattutto il nostro Daniele Ratto (Cannondale) non sembrano adatti ad una frazione come quella odierna. Il largo vantaggio non deve illudere: troppe difficoltà, da qui alla cima della Collada de la Gallina, per sperare di farcela.

14.30: i fuggitivi all’inizio erano cinque, ma il francese Steve Chainel viaggia ora a 24” dal terzetto di testa, mentre Graeme Brown è addirittura a 2’10”. Gruppo a 12’20” che procede a passo regolare con gli Astana davanti.

14.25: buongiorno a tutti! I corridori hanno viaggiato fortissimo: siamo già da un’oretta nel principato di Andorra, sul Port de Envalira (GPM categoria especial). Clima decisamente autunnale, pioggia e temperatura piuttosto bassa (12°). Ecco la situazione di corsa: al comando Luis León Sánchez, Daniele Ratto e Philippe Gilbert con oltre 11′ di margine sul gruppo della maglia roja a 82 km dalla conclusione. Ma le difficoltà sono appena iniziate…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

One Reply to “LIVE – Vuelta 2013: il tappone di Collada de la Gallina. Trionfa Ratto!”

  1. Luca46 ha detto:

    C’è anche domani e lunedi, questa tappa si farà sentire eccome

Lascia un commento

scroll to top