Judo, Mondiali: imbattibile Riner, festa per Cuba e Azerbaijan

Judo-Teddy-Riner-Rafael-Silva-Andreas-Toelzer-Faicel-Jaballah.jpeg

L’ultima giornata di prove individuali per i Campionati Mondiali di judo 2013 era forse la più attesa: ieri è infatti sceso sul tatami il gigante francese Teddy Riner, confermando ancora una volta la sua imbattibilità. La categoria +100 kg è cosa sua, ed il 24enne l’ha nuovamente dimostrato sconfiggendo tutti gli avversari per ippon, dopo un primo incontro vinto per penalità. In semifinale Riner ha liquidato in meno di un minuto Adam Okruashvili, suo avversario nell’ultima finale europea, mentre nell’atto conclusivo ha relegato all’argento l’idolo di casa Rafael Silva con un osaekomi. Per Riner si tratta del quinto titolo mondiale nella categoria +100 kg, il sesto individuale considerando anche quello ottenuto nella categoria Open.

Sul terzo gradino del podio sono saliti il sorprendente tunisino Faicel Jaballah ed il tedesco Andreas Tölzer, che a 33 anni conquista una nuova iridata, dopo i due argenti del 2010 e del 2011, quando fu naturalmente sconfitto da Riner in finale.

La categoria -100 kg ha visto invece la vittoria dell’azero Elkhan Mammadov, vincitore in finale sull’olandese Henk Grol per waza-ari. A 31 anni Mammadov ottiene quindi il suo primo titolo internazionale, dopo essere stato bronzo mondiale nel 2010 e tre volte medagliato europeo. Per l’olandese Grol si tratta invece di un nuovo argento dopo quello ottenuto proprio nel 2010.

Le medaglie di bronzo sono finite al collo del tedesco Dimitri Peters e del ceco Lukáš Krpálek, che ottiene la sua quarta medaglia quest’anno dopo l’oro europeo ed il doppio titolo alle Universiadi.

Tra i -100 kg era impegnato anche Domenico Di Guida, vincitore al primo turno di Ivan Remarenco, rappresentante degli Emirati Arabi Uniti, ma poi sconfitto al secondo incontro dal tunisino Anis Ben Khaled.

Dopo l’oro olimpico, la cubana Idalys Ortiz si è confermata la più forte nella categoria +78 kg donne, ottenendo il titolo iridato dopo i due bronzi del 2009 e del 2010. La Ortiz è riuscita nell’impresa di sconfiggere la padrona di casa Maria Suelen Altheman mettendo a segno un waza-ari e successivamente ottenendone un secondo per osaekomi.

Le ultime medaglie di giornata sono finite alla Corea del Sud, con Lee Jung-Eun, ed al giappone, con Megumi Tachimoto.

La giornata di oggi sarà dedicata alle prove a squadre, alle quali l’Italia non prenderà parte.

Le squadre dei Mondiali di judo:
BRASILECUBAFRANCIA ITALIAGEORGIAGIAPPONEMONGOLIA OLANDARUSSIA

I risultati dei Mondiali di judo: DAY 1DAY 2 DAY 3  DAY 4  DAY 5

I PRONOSTICI DI OLIMPIAZZURRA PER I MONDIALI DI JUDO

ISCRIVITI E COMMENTA SUL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

Foto: IJF

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top