GP Montreal: Sagan è spettacolare, bene gli azzurri!

oa-logo-correlati.png

Un fenomeno, e ormai lo sappiamo. Vince e indica le gambe, pronta risposta alle prestazioni di Cancellara e Gilbert alla Vuelta. Per il Mondiale c’è anche lui. Stiamo parlando di Peter Sagan, vincitore del GP Montreal, classica canadese dal grandissimo spessore tecnico, considerando anche la presenza di ottimi corridori.

Dopo una prima fuga in cui era presente anche Adriano Malori, il gruppo compatto ha percorso gli ultimi 30 chilometri con serie di scatti e controscatti. Prima un gruppo di 7, con al suo interno Damiano Cunego e Daniel Oss, si è avvantaggiato, salto essere ripreso una volta rientrato un grandissimo Peter Sagan, più performante di Chris Froome in salita. A 15 dal traguardo ha attaccato Michael Albasini anche se il suo vantaggio non è mai decollato grazie al grande lavoro di Alessandro De Marchi per Peter Sagan. Nell’ultimo giro, sull’ultima salita, Robert Gesink ha fatto la differenza, staccando anche Froome. Al suo inseguimento si è lanciato uno spettacolare Peter Sagan, che ha riportato il gruppo a ruota dell’olandese. Grazie al forcing dello slovacco si è formato un gruppetto di 25 corridori, con al suo interno anche un ottimo Filippo Pozzato. Ancora uno volta a provarci è stato Gesink, che ha guadagnato un centinaio di metri di vantaggio sugli inseguitori.

A 5 dalla fine Sagan ha fatto il vuoto una volta ripreso l’olandese della Belkin, guadagnando subito 15”. Il plotoncino al suo inseguimento si è lanciato alla massima velocità nella scia dell’uomo della Cannondale, con gli italiani sempre protagonisti con Pozzato, Ponzi e Gasparotto. Passato sotto il triangolo rosso dell’ultimo chilometro con circa 10” di vantaggio lo slovacco è riuscito a resistere nel tratto in salita al ritorno del gruppo guidato da un arrembante Ryder Hesjedal, con a ruota Simone Ponzi, capace di saltarlo nel finale per andare a prendere un’ottima seconda posizione. Quarta posizione per Greg Van Avermaet, seguito da Pozzato, che ha dimostrato di avere una condizione davvero rimarcabile.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top