Ginnastica, Mondiali -6: i movimenti che entreranno nella storia!

oa-logo-correlati.png

Mancano sei giorni ai Mondiali di ginnastica artistica. Uno dei grandi interrogativi che vengono posti prima di ogni rassegna iridata è: vedremo nuovi elementi? Qualche elemento entrerà nel codice dei punteggi?

E mai come quest’anno la risposta è affermativa. Le premesse della vigilia sono eccellenti e potremo ammirare una serie di evoluzioni che segnerà indelebilmente la storia della Polvere di Magnesio.
I movimenti, che non sono ancora presenti nel codice, devono essere eseguiti con successo alle Olimpiadi o ai Mondiali per essere riconosciuti con il cognome della ginnasta che li ha mostrati per prima.

 

YURCHENKO – TRIPLO AVVITAMENTO (volteggio): Una delle grandi barriere della ginnastica artistica, uno dei sogni inviolati dalle ragazze. Il mitico triplo avvitamento alla tavola. Facendo un paragone: sarebbe come scendere sotto i 9.5 secondi sui 100 metri ad atletica leggera (non c’è mai riuscito nessuno).

Voci di corridoio annunciano che sarebbero addirittura tre le ragazze che lo stanno provando: Simone Biles, McKayla Maroney e Aliya Mustafina.

Le due statunitensi sembrano ancora acerbe per eseguirlo in gara, mentre la russa potrebbe concretamente averlo nelle gambe. Che sia l’arma segreta per sbaragliare la concorrenza? In una recente intervista ha confessato che potrebbe portarlo… Se più di una lo esibisse, il movimento prenderebbe il cognome congiunto di entrambe.

 

DOPPIO TESO DOPPIO AVVITAMENTO (corpo libero): L’elemento esibito per la prima volta nella storia da Mykayla Skinner non verrà eseguito dalla sua legittima proprietaria (non è stata chiamata a vestire il body statunitense).

A metterlo in scena ad Anversa ci penserà la canadese Victoria Moors che così entrerà nel librone degli elementi. Questo elemento sarà valutato come coefficiente H, al momento la difficoltà massima al corpo libero, anche se potrebbe valere molto di più in futuro. Cliccate qui per vedere l’elemento.

 

DOPPIO TESO CON MEZZO AVVITAMENTO (corpo libero): Il terreno di Simone Biles, che potrebbe ipotecare il titolo iridato con questa esecuzione. L’ha esibito e stoppato agli US Classic, ma non l’ha presentato ai P&G Championship. Diventerà probabilmente un elemento G. Cliccate qui per ammirarla.

 

TRIPLO AVVITAMENTO DOPPIO RACCOLTO (corpo libero): L’impresa della stagione. Quella che ha davvero rivoluzionato l’artistica degli ultimi anni. Magnifica Simone Biles, ma difficilmente lo presenterà ad Anversa: è complicato, rischioso e può portare facilmente all’errore. Cliccate qui per vederla all’opera.

 

DOPPIO CARPIATO AVANTI (corpo libero): Cavallo di battaglia di Brenna Dowell che però quest’anno salirà solo sulla trave e sulle parallele. Un elemento F che potrebbe sfuggire di mano alla statunitense se arriverà qualche collega pronta a “rubarlo”.

 

TRIPLO GIRO CON GAMBA IMPUGNATA 180°: Super Mustafina: ci ha già provato agli Europei, ma non è andata a buon fine. Sono passati sei mesi e ora ci sono tutte le possibilità.

KORKHINA “COMPLESSO” (parallele asimmetriche): Ancora la tartara che davvero potrebbe fare incetta di movimenti. Il mitico elemento della grande Svetlana potrebbe essere reso più difficile da Aliya se aggiungesse un mezzo giro, come sembra che stia facendo…

 

SHANG (parallele asimmetriche): La Chunsong che eseguirà l’Hindorff a gambe unite alle parallele. Una bella F per la cinese.

AVVITAMENTO TESO (trave): Entrata sui 10cm eseguita dalla giapponese Natsumi Sasada.

 

Ester Vicentelli

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top