Firenze 2013, i protagonisti dell’Under 23: Mohoric incredulo, Villella amareggiato

oa-logo-correlati.png

FIRENZE – Matej Mohoric, classe 1994, ha vinto il Campionato del Mondo di ciclismo categoria Under 23 con un attacco di classe prima in compagnia del francese Julien Alaphilippe e poi in solitaria, tagliando il traguardo a braccia alzate ed incredulo. Il ciclista sloveno, che dal prossimo anno correrà per la Cannondale, ha manifestato il proprio stupore per l’impresa anche in conferenza stampa: “Non me lo sarei mai aspettato” – le parole di Mohoric – “soprattutto dopo un avvio di stagione davvero sfortunato. In primavera, durante un allenamento, sono stato investito da un’auto e mi hanno ricoverato, poi alla prima gara dopo l’infortunio mi ha urtato una moto. Mi sono preparato al meglio per questo obiettivo e non riesco ancora a credere di aver vinto”.

Il migliore degli italiani – nonché prossimo compagno tra i professionisti del campione iridato nella Cannondale – è risultato Davide Villella, sesto all’arrivo. Queste le dichiarazioni del bergamasco subito dopo la gara: “Quando è partito Mohoric pensavo andassero a chiudere Inghilterra o Australia, io ho provato ad attaccare solo nell’ultimo giro perché avevo paura di andare fuori giri se fossi scattato prima. Le sensazioni erano buone, ma alla fine non ho più avuto forza nelle gambe e adesso mi manca quasi il respiro”. L’atleta azzurro, poi, ha commentato anche la propria scelta di disputare anche l’anno appena trascorso tra gli Under 23, rimandando di una stagione il debutto ufficiale nei pro: “Sono soddisfatto, ho guadagnato molta esperienza e fiducia nei miei mezzi. Mohoric? È forte, ho subito pensato che avrebbe potuto vincere. Lo ritroverò nella Cannondale”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top