Devis Licciardi: “Avevo un pene finto, ma non era per doping!”

oa-logo-correlati.png

Dopo essere stato pizzicato con un pene finto durante un test antidoping (cliccate qui per leggere la notizia), il mezzofondista Devis Licciardi si è recato alla Procura antidoping del Coni. Ha confessato, ma facendo delle dichiarazioni che lasciano perplessi:

”Ormai sono sputtanato, ma penso che era peggio se mi prendevano dopato. Anche se ho fatto questa figuraccia. Oggi c’era il pene finto sul tavolo e ho confermato: l’ho fatto, ma non per doping”.

”Da ieri non sono più un atleta dell’Aeronautica: ho firmato il congedo”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top