Devis Licciardi: “Avevo un pene finto, ma non era per doping!”

oa-logo-correlati.png

Dopo essere stato pizzicato con un pene finto durante un test antidoping (cliccate qui per leggere la notizia), il mezzofondista Devis Licciardi si è recato alla Procura antidoping del Coni. Ha confessato, ma facendo delle dichiarazioni che lasciano perplessi:

”Ormai sono sputtanato, ma penso che era peggio se mi prendevano dopato. Anche se ho fatto questa figuraccia. Oggi c’era il pene finto sul tavolo e ho confermato: l’ho fatto, ma non per doping”.

”Da ieri non sono più un atleta dell’Aeronautica: ho firmato il congedo”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top