Ciclismo, Modiali: Italia d’attacco o d’attesa?

oa-logo-correlati.png

Da sempre, questo, è un grande dilemma per tutte le squadre e, in particolare, per tutte le nazionali. Se poi si corre in casa e il capitano prescelto non ha uno spunto veloce degno di nota in volata ecco che le perplessità, vero l’una o l’altra tattica, sono molteplici.

Tutto ruota attorno a Vincenzo Nibali, che ha sempre saputo di avere la nazionale sulle spalle in quel di Firenze, dove si svolgeranno i Campionati del Mondo di ciclismo su strada a fine settembre. Se le sue possibilità di successo sono concrete, allora è giusto che il CT Paolo Bettini punti su di lui. Nibali, però, lascia comunque dei dubbi dato che nelle ultime settimane uomini pericolosi e veloci in volata come Cancellara, Sagan e Gilbert hanno dimostrato di avere un’ottima condizione, che potrebbe portarli a resistere sulle salite per poi giocarsi le proprie carte nelle fasi finali di gara.

Potrebbe essere più fruttuosa, dunque, una strategia più offensiva, che preveda altri corridori in grado di far saltare il banco oltre Nibali. I nomi sono tanti, come ad esempio quelli di Giovanni Visconti, Rinaldo Nocentini, Michele Scarponi, Diego Ulissi e Ivan Santaromita. La lista non finisce qua e sarebbe onere del CT selezionare quelli che sono più adatti al percorso e nel miglior momento di forma.

Una gara votata all’attacco lascerebbe anche libero un posto per un uomo veloce, identificato con Pippo Pozzato. Resistente in salita, se riuscisse a rimanere in gruppo fino all’ultimo giro senza mettere nemmeno un muscolo all’aria nei primi 250 chilometri di corsa ecco che potrebbe diventare un osso duro per tutti quanti. La condizione messa in mostra a Plouay è veramente buona e il vicentino oggi sta effettuando una ricognizione del percorso, a dimostrazione che una sua convocazione non è assolutamente un’alternativa raminga.

I dilemmi per Bettini sono tanti e la speranza è che riesca a trovare il bandolo della matassa: un fallimento sarebbe difficilmente tollerato sulle strade di casa.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top