Calcio femminile, Marilena Panicucci in esclusiva: “La mia Scalese vi stupirà!”

oa-logo-correlati.png

Continuano le nostre interviste alle esordienti della serie A di calcio femminile: dopo aver intervistato Vanessa Nagni (clicca qui per leggere l’intervista), quest’oggi vi proponiamo l’intervista a Marilena Panicucci, giocatrice della Scalese, altra squadra neo promossa, che sabato sarà opposta all’Inter Femminile.

Il vostro campionato partirà sabato, con la sfida all’Inter femminile: come avete preparato questo incontro?

“L’incontro di sabato lo abbiamo preparato al meglio, fisicamente e soprattutto mentalmente dato che nel nostro calcio vale tanto la preparazione psicologica, per questo spero che il nostro esordio nella massima serie tanto sognata non ci faccia un brutto scherzo! Con la preparazione è dal 20 agosto che siamo al lavoro. Quindi c’è solo da metterci impegno e voglia di vincere, che alla fine è questa quella che conta!”.

Che tipo di calciatrice è Marilena Panicucci?

“Un attaccante generoso!! Dato che mi piace giocare di squadra e per la squadra. Il mio forte è farla salire quando si trova in difficoltà, alimentare l’azione d’attacco, creare le azioni per le mie compagne e naturalmente finalizzarle quando capita! Un ASSIST-MAN insomma!! Mi piace segnare perchè è una gioia indescrivibile ogni volta, ma anche mandare a segno è davvero una bella soddisfazione! L’anno scorso nel campionato di serie A2 ho realizzato 12 reti”.

Come valuti il mercato fatto dalla tua società?

“Abbiamo fatto un piccolo mercato, ma concentrato, potenziando il reparto portieri e arricchendo la rosa con persone valide che possono darci una grande mano. Poi la scocca principale della squadra è rimasta la stessa della cavalcata dalla serie C alla serie A”.

Gli obiettivi futuri della Scalese?

“Il nostro obbiettivo principale naturalmente è la salvezza! E poi toglierci qualche bella soddisfazione vincendo con una grande: insomma metterci in mostra dato che siamo una squadra validissima”.

Come affronterete giocatrici del calibro di Panico e Gabbiadini?

“Quest’anno vedremo un’altra realtà, dove il calcio giocato è davvero un passo avanti rispetto alle categorie inferiori ma cercheremo di affrontare ogni partita e ogni singolo giocatore senza paura! Ce la giocheremo con tutte senza timore e sicuramente dando il meglio di noi prima o poi i risultati arriveranno. Dopo tutto siamo le CIGNALE e non molliamo mai….”

Pensi che ci saranno sorprese nella lotta scudetto o vedi favorite le “solite” Torres, Brescia e Tavagnacco?

“Purtroppo la lotta per lo scudetto è giocata tra pochissime squadre che hanno una rosa troppo superiore rispetto a noi che siamo solo piccole realtà”.

I tuoi obiettivi futuri?

“I miei obbiettivi sono quelli di migliorarmi personalmente, dando il meglio in ogni partita e soprattutto essere di aiuto alla mia squadra per rimanere in serie A:questo è l’importante!”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

michelepio.pompilio@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top