America’s Cup: New Zealand in gara 5, Oracle fa rinviare la sesta

oa-logo-correlati.png

Solo una regata quest’oggi nelle acque di San Francisco: New Zealand vince in rimonta gara 5, quindi Oracle decide di usufruire della “postponement card” in dotazione a ciascun equipaggio per far slittare di un giorno il sesto atto. Stando a quanto riportato su Twitter nel profilo ufficiale dell’evento, James Spithill avrebbe fatto sapere di essere ricorso a questa decisione perché il suo team “percepisce lo svantaggio nei confronti del defender, in particolare controvento, dunque c’è necessità di fermarsi momentaneamente e di riorganizzarsi“.

Gara 5

Parte forte Oracle, al comando nei primi due giri di boa, ma New Zealand va in rimonta sfruttando una velocità superiore grazie all’ottima lettura delle virate, sino a chiudere con un margine di 1’05” sugli sfidanti incamerando così il quarto punto.
Corsa: 5 lati per 10.27 miglia nautiche
Tempo impiegato: ETNZ  22:45 ORACLE 23:50
Delta: ETNZ +: 1:05
Distanza totale navigata: ETNZ 11.4 NM, ORACLE 11.5 NM
Velocità media: ETNZ 30.21 nodi (35 mph), ORACLE 29.17 nodi (33 mph)
Velocità massima: ETNZ – 46.94 nodi (54 mph), ORACLE – 44.93 nodi (52 mph)
Velocità media del vento: 20 nodi con picchi fino a 24.1 nodi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top