World Games 2013: giornata avara, ma Italia sempre prima

Aerobica-Benjamin-Garavel.jpg

Nonostante la giornata di venerdì non sia stata la migliore per la spedizione italiana ai World Games 2013 di Cali, in Colombia, il primato del medagliere resta saldamente in mano azzurra. Stefania Cicali ed Anna Alberti hanno offerto l’unica medaglia di giornata all’Italia, grazie al loro secondo posto nella maratona in K2, alle spalle delle ungheresi Alexandra Bara e Renata Kolozsvarine Csay, ma davanti alle francesi Gwendoline Morel e Amélie Le Sclotour.

Il bilancio italiano è quindi di 17 ori, 14 argenti e 16 bronzi (totale 47). Anche la Russia ha avuto una giornata sotto tono, con “solo” due argenti, e resta ferma a 15 ori, 19 argenti e 10 bronzi (totale 44).

Due ori sono invece arrivati per la Francia, che insidia la Russia con i suoi 15 ori, 11 argenti ed 11 bronzi, per un totale di 37 podi. Le vittorie sono giunte entrambe nell’aerobica, con Benjamin Garavel e con la gara a coppie miste, che ha visto un incredibile ex-aequo al primo posto tra quattro squadre: Spagna, Vietnam, Romania e, per l’appunto, Francia.

Conferma il quarto posto la Germania, con 13 ori, 6 argenti e 9 bronzi, mentre gli Stati Uniti approfittano degli sport a invito per superare la Cina. La spedizione a stelle e strisce conta ormai 11 ori, 2 argenti e 4 bronzi, grazie all’oro di Colvin Wang nel wushu. La Cina totalizza invece 10 ori, 6 argenti ed un bronzo.

Completano la top 10 l’Ucraina (8-10-8), la Colombia (7-8-9), la Gran Bretagna (6-5-3) e l’Ungheria (6-3-0), che però ha ottenuto quasi tutte le sue medaglie nelle discipline a invito, in particolare nella canoe marathon. Resta così fuori dalle posizioni di vertice il Giappone (6-1-4).

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

ISCRIVITI E COMMENTA SUL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

Lascia un commento

Top