Vuelta a Burgos: bis di Keukeleire, 3° Ratto

oa-logo-correlati.png

Brilla ancora la stella di Jens Keukeleire alla Vuelta a Burgos: dopo il sorprendente successo di ieri, il venticinquenne fiammingo si ripete sullo strappo di Ojo Guareña, sede d’arrivo della terza tappa.

Da lontano attacca una coppia di ottimi passisti composta dallo sloveno Janez Braijkovic (Astana) e dallo spagnolo Amets Txurruka (Caja Rural): Amets in basco significa sogno, ma la speranza di questo duo si affievolisce man mano che si avvicina il traguardo, fino a svanire del tutto, sotto i colpi del plotone, a 12 km dall’arrivo. Ma il terreno mosso del finale permette ad altri atleti di tentare la sortita: tra questi, un Ivan Basso (Cannondale) in decisa crescita di condizione e l’aretino Francesco Failli (Vini Fantini), tuttavia la loro azione è presto rintuzzata dalla Movistar. All’ultimo chilometro, sulla leggera salita finale, la FDJ prende la testa del gruppo per lanciare Anthony Roux, ma Keukeleire dimostra una grandissima gamba rimontando il francese e precedendolo sulla linea bianca; ottimo terzo Daniele Ratto (Cannondale), quarto Samuel Sánchez (Euskaltel-Euskadi). Molto attento e presente nelle prime posizioni anche Nairo Quintana; Roux si conferma leader della generale.

Domani quarta tappa: 162 km da Doña Santos a Santo Domingo de Silos, tendenzialmente per sprinter.

Seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro gruppo

foto tratta da greenedgecycling.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top