Vuelta 2013: subito montagne nei primi giorni

oa-logo-correlati.png

Dimentichiamoci di quei grandi giri senza montagne e senza scossoni per la prima settimana: la Vuelta 2013 avrà un altro copione. Dopo la cronosquadre di Sanxenxo, infatti, si inizierà subito a salire, e già al secondo giorno si affronterà una delle otto tappe più impegnative (anche se in realtà le frazioni classificate come “media-alta montagna” sono ben tredici).

Domenica 25, dunque, prime salite: 177 km da Pontevedra a Baiona/Alto do Monte da Groba. Dopo un lungo tratto di pianura, l’ascesa finale misura 11 km al 5.6% di pendenza media; potrebbe essere una buona opportunità per qualcuno andato in fuga nella prima parte di giornata, oppure si potrebbe già accendere la battaglia tra gli scalatori.

Dopo alcune giornate comunque mosse, un’altra frazione da non perdere è la numero otto, 166 km da Jerez de la Frontera all’Alto Peñas Blancas. Lunga pianura nei primi 150 km, quindi la strada si inerpica verso questo arrivo inedito, al termine di 14.5 km al 6.6% di pendenza media, con una rampa iniziale al 12.5%. Una salita che potrebbe fare davvero molto male.

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro gruppo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top