Pentathlon, Mondiali 2013: Italia promossa con riserva

oa-logo-correlati.png

E’ un Italia promossa a metà quella che esce dai Mondiali di Pentathlon Moderno, che si sono svolti a Kaohsiung, sull’isola di Taiwan.

Anche se non è arrivata nessuna medaglia, la spedizione azzurra ha portato a casa delle ottime prestazioni, anche in vista di Rio 2016.

In campo femminile abbiamo assistito ad una buonissima prova: tutte le azzurre qualificate in finale e un buon quarto posto nella gara a squadre. In campo maschile le cose sono andate meno bene: infatti si sono qualificati solo due atleti, su quattro azzurri presenti, e niente possibilità di difendere il titolo a squadre di Roma 2011.

Gli ottimi segnali sono arrivati da Gloria Tocchi: la giovane pentatleta, al suo esordio in un Mondiale senior, ha chiuso la sua gara in dodicesima posizione, mostrandosi all’altezza delle avversarie già presenti da tempo nel circuito mondiale, sciorinando una scherma solida, un eccellente nuoto (si è migliorata di due secondi), un combined perfezionabile e, unica pecca, l’equitazione: ma la ragazza ha tutto il tempo per migliorarsi, grazie anche all’aiuto del suo tecnico Andrea Valentini e, perchè no, regalarci un bellissimo risultato durante le prossime Olimpiadi!

Claudia Cesarini e Lavinia Bonessio hanno perso terreno nella frazione del nuoto, chiudendo nelle retrovie.

Nicola Benedetti ancora tra i top10: l’atleta modenese ha chiuso in ottava posizione per la terza volta in un Mondiale, dopo il 2007 e il 2012: sempre competitivo negli appuntamenti che contano. Peccato per il solito tallone d’Achille, il nuoto: Benedetti, dopo un’ottima scherma, chiusa in settima posizione, è crollato in piscina, chiudendo in 26esima posizione, per poi risalire e chiudere in ottava posizione grazie alle belle frazioni di equitazione e combined. Il cambio d’allenatore per Nicola ancora non ha portato i suoi frutti, speriamo lo faccia in futuro, in modo da garantire all’azzurro una medaglia che molto spesso gli è sfuggita a causa del nuoto.

Pier Paolo Petroni non è riuscito a confermare ciò di bello che ha fatto all’Europeo, chiudendo il suo Mondiale in 34esima posizione.

Torniamo a casa sì senza medaglie, ma con delle buone prestazioni, che, magari unite a nuovi innesti, potranno regalarci molto presto delle belle soddisfazioni!

michelepio.pompilio@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

foto tratta da pentathlon.org

Lascia un commento

Top