Mosca 2013: il programma di giornata. Tocca alla Trost! Bolt bis

oa-logo-correlati.png

Penultima giornata di gare a Mosca dove i Mondiali di atletica leggera entrano nel weekend conclusivo.

 

L’Italia si gioca le ultime possibilità di conquistare una seconda medaglia dopo il sorprendente argento di Valeria Straneo nella Maratona e dopo l’infortunio di Daniele Greco.

Alessia Trost ha addosso un palazzo intero e una serie di responsabilità infinite. Ma per favore: non chiediamole niente. Tutto quel che arriverà sarà tanto di regalato. Certo l’assenza di Blanka Vlasic e l’ottima prestazione in qualifica (percorso netto fino a 1.92), lanciano le quotazioni della friulana verso un bellissimo bronzo dietro alle grandi Anna Chicherova e Brigetta Barrett che si giocheranno l’oro a misure vertiginose.

Cosa dovrà fare la ventenne per sognare? Innanzitutto mantenere la calma come ha fatto a Ferragosto. Confermare l’ottima tecnica messa in mostra due giorni fa. E dal punto di vista della misura ci potrebbero essere due strade per il podio: o 1.98 senza errori, oppure servirà verosimilmente superare la fatidica barriera dei 2 metri, missione riuscita solo una volta alla Campionessa del Mondo juniores.

Le avversarie principali? Le eterne Emma Green Tregaro, Ruth Beitia e Irina Gordeeva (addirittura 2.04 di personale) sempre pronte alle zampate da campionesse; la talentuosa russa Svetlana Shkolina (2.03 di personale) e la polacca Justina Kasprzycka.

Tecnica, testa, cuore, calma, sicurezza nei propri mezzi. I cinque ingredienti richiesti per un podio iridato.

 

Sarà soprattutto, però, la giornata di Usain Bolt. L’uomo più veloce del Mondo è chiamato alla doppietta dopo aver conquistato l’oro sui 100m. Il mezzo giro di pista si pronostica ancora più facile per il giamaicano, nonostante un lievissimo infortunio al piede. Gli avversari non esistono sulla carta e i più credibili sono troppo indietro alle potenzialità del Campionissimo: Adam Gemili, Nickel Ashmeade, Warren Weir e Churandy Martina lotteranno solo per l’argento.

 

Uganda, Kenya, Etiopia. Dalle tre Nazioni africane uscirà verosimilmente il podio della Maratona maschile. Non vediamo altri possibili avversari per le lunghe leve di colore che dovrebbero dominare la classica 42km.

I 5000m dovrebbero vedere un dominio dell’etiope Meseret Defar, come dominio dovrebbe esserci nella 4×400 femminile con gli Stati Uniti chiamati a fare da padroni. L’Italia proverà a fare bella figura e a migliorare ulteriormente la bella prestazione della semifinale, con una Libania Grenot agguerritissima.

 

Atto conclusivo anche per i 100hs (preceduti però dalle semifinali) dove si consumerà il duello decisivo tra la campionessa olimpica Sally Pearson (tornata in forma) e la primatista stagionale Rollins (scesa a soli cinque centesimi dal record del Mondo). In semifinale ci sarà anche la nostra Marzia Caravelli ma il passaggio del turno si rivela assai complicato.

 

Di seguito il programma dettagliato della giornata. Orari italiani (in Russia sono avanti due ore). Tra parentesi gli azzurri in gara. Dirette televisive su RaiSport ed Eurosport.

 

13.30   MARATONA (MASCHILE)

16.00   SALTO IN ALTO (FEMMINILE)   [Alessia Trost]

16.20   100m ostacoli – Semifinali   [Marzia Caravelli]

16.35   TIRO DEL GIAVELLOTTO (MASCHILE)

16.55   5000M (FEMMINILE)

17.30   4×400 (FEMMINILE)   [Italia]

17.50   100M OSTACOLI   [ev. Marzia Caravelli]

18.10   200M (MASCHILE)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top