Lacourt e Stravius, ovvero la storia del nuoto francese

Nuoto-Camille-Lacourt-Jérémy-Stravius.jpg

Forse non riempiranno le prime pagine come i più celebri connazionali Camille Muffat e Yannick Agnel, ma Camille Lacourt e Jérémy Stravius continuano nel frattempo a scrivere e riscrivere la storia del nuoto francese. Tutto è iniziato il 26 luglio 2011, nella piscina di Shanghai. Fino ad allora, la Francia non aveva mai conquistato titoli mondiali al maschile nel nuoto: l’unico a vincere un oro era stato Alain Bernard sui 100 metri nel 2008, ma in quel caso si trattava dei Giochi Olimpici. Partiti nelle due corsie centrali, Lacourt e Stravius toccarono la piastra all’unisono, divenendo così i primi campioni mondiali al maschile nella storia del nuoto francese.

Da Shanghai, due anni dopo, Stravius e Lacourt si sono ritrovati a Barcellona. Già il primo giorno, con la 4×100 stile libero, Jérémy Stravius si è messo un secondo oro al collo, ma la vera apoteosi si è verificata nell’ultima giornata. Dopo la doppietta sui 50 m dorso, con Lacourt che si riporta alla pari con il compagno in quanto a titoli mondiali, i due si ritrovano in piscina per la 4×100 mista, dove la Francia ottiene un insperato oro, grazie anche alla squalifica degli Stati Uniti.

Con i tre ori mondiali che hanno ottenuto in queste due edizioni, Lacourt e Stravius hanno eguagliato i tre titoli che solo Laure Manaudou aveva conquistato prima d’ora per la Francia. Anzi, a voler essere precisi, Jérémy Stravius è il nuotatore che vanta il miglior palmarés nella storia dei Mondiali di nuoto per la Francia, con tre ori, tre argenti ed un bronzo, un argento in più della nuotatrice di Villeurbanne.

I miglior francesi nella storia dei Mondiali di nuoto

1 Jérémy Stravius 3 3 1 7
2 Laure Manaudou 3 2 1 6
3 Camille Lacourt 3 1 0 4
4 Fabien Gilot 2 2 3 7
5 Yannick Agnel 2 1 0 3
6 William Meynard 1 1 2 4
7 Grégory Mallet 1 1 1 3
8 Amaury Leveaux 1 0 1 2
9 Roxana Maracineanu 1 0 0 1
Solenne Figuès 1 0 0 1
Florent Manaudou 1 0 0 1
Giacomo Perez-Dortona 1 0 0 1


giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top