Judo: Lucie Décosse chiude la carriera

Judo-Lucie-Décosse-2.jpg

Questa volta, dopo le titubanze dello scorso anno, sembra essere una decisione definitiva: la judoka francese Lucie Décosse ha chiuso la propria carriera con la competizione di ieri, che l’ha vista terminare al quinto posto nella categoria -70 kg. Una conclusione per lo meno riguardante le prove individuali, visto che sarà probabilmente selezionata per la gara a squadre di domenica.

Terminato l’incontro con la sudcoreana Kim Seong-Yeon, che l’ha privata della medaglia di bronzo, la 32enne francese si è sciolta in lacrime tra gli abbracci dei familiari e dei membri della squadra, applaudita da tutto il pubblico. Negli spalti ha ricevuto anche il saluto della giapponese Ayumi Tanimoto, sua grande rivale quando la Décosse combatteva ancora nella categoria -63 kg.

L’addio della Décosse al judo agonistico non è qualcosa che può lasciare indifferenti: si tratta infatti di una delle più grandi campionesse di questo sport, capace di collezionare numerose medaglie internazionali.

La nativa di Chaumont si rivelò al grande pubblico nel 2002, ottenendo il titolo europeo dei -63 kg a soli 21 anni. La Décosse si sarebbe poi ripetuta nel 2007, nel 2008 e nel 2009, per un totale di quattro titoli continentali individuali, ai quali ha aggiunto un argento e due bronzi, nonché l’oro a squadre nel 2011.

Ai Mondiali ottenne il primo titolo nel 2005, sconfiggendo proprio la sopra citata Ayumi Tanimoto in finale. Nel 2007 fu argento, mentre conquistò due ori consecutivi (2010 e 2011) dopo il suo passaggio alla categoria superiore, ai quali si aggiungono quelli a squadre del 2006 e del 2011.

Nella finale olimpica di Pechino 2008 si trovò a combattere di nure ovo contro Ayumi Tanimoto, ma questa volta fu la nipponica ad avere la meglio. La Décosse si sarebbe comunque rifatta a Londra, vincendo l’alloro olimpico nella categoria -70 kg.

Con le sue sedici medaglie internazionali, la Décosse è la judoka francese più vincente della storia in campo femminile, nonché una delle più medagliate in assoluto. Già lo scorso anno, visti i suoi ricorrenti problemi di schiena, aveva pensato di abbandonare le competizioni. Nella stagione in corso, dopo aver deciso di continuare, ha preso parte a pochi eventi, ma ha voluto comunque partecipare ai Mondiali brasiliani per rendere omaggio al continente di origine della sua famiglia, proveniente dalla Guyana Francese.

Subito dopo la competizione, la Décosse ha rilasciato diverse interviste: “Ho chiuso quinta ma tutti mi guardano come se avessi vinto. È stata una grande emozione per me. Allo stesso tempo sono sempre una che ama le competizioni e tornare a casa senza medaglia non mi piace. Questa mattina non avrei mai immaginato di non vincere neanche una medaglia. Finire quinta non conta nulla e sono delusa, ma quest’oggi altre ragazze sono state più brave di me. Resterà una delle poche volte in cui è successo. Mi sono divertita combattendo quest’oggi, ma so che non ritornerò perché il judo è uno sport duro e bisogna sempre stare in allenamento. Ho dato le mie ultime energie oggi e per me è il momento di dire basta”.

Ho compiuto la mia missione ai Giochi Olimpici”, ha dichiarato ancora la Décosse, “ho vissuto l’emozione di essere sul podio, di guardare la mia medaglia, la mia famiglia”. La campionessa di Londra ha poi proseguito: “Non mi sono mai preoccupata di capire cosa rappresentassi nel judo, ma adesso me ne  rendo contro, le persone non si capacitano del fatto che smetto”. La francese ha già tanti progetti per il futuro: oltre ad essere diplomata in giornalismo, ha dichiarato che si impegnerà nel sociale e che metterà a disposizione la sua esperienza per i più giovani. “Da diversi anni penso di poter partecipare a Rio in un altro sport. Il problema è che devo trovare uno sport che non sia troppo duro!” ha concluso con tono semiserio la Décosse, che il 6 settembre sarà presente presso la palestra di judo di Vincennes, in occasione dell’intitolazione della stessa a suo nome.

Le squadre dei Mondiali di judo:
BRASILECUBAFRANCIAITALIAGEORGIAGIAPPONEMONGOLIAOLANDARUSSIA

I risultati dei Mondiali di judo: DAY 1DAY 2 DAY 3  DAY 4  DAY 5 MEDAGLIERE

I PRONOSTICI DI OLIMPIAZZURRA PER I MONDIALI DI JUDO

ISCRIVITI E COMMENTA SUL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top