Ivan Basso in ricognizione sull’Angliru

oa-logo-correlati.png

Ivan Basso è sempre stato un perfezionista, un corridore che non lascia mai nulla al caso. Dopo esser stato costretto a saltare il Giro d’Italia per un problema fisico il varesino si è posto come obiettivo la Vuelta a España, ultimo grande giro stagionale.

Per arrivare preparato al meglio Basso ha deciso di provare il temibile Angliru, salita terribile dove si potrebbero decidere le sorti della Vuelta, come nel 2011 quando ad imporsi fu Jose Cobo, poi vincitore a Madrid davanti a Chris Froome. Oltre 12km con una pendenza media che sfiora il 10% e una massima che arriva al 23: un vero e proprio mostro, forse più impervio anche dello Zoncolan. Con l’alfiere della Cannondale ha scalato l’ascesa anche Samuel Sanchez, attesissimo a sua volta nelle prossime settimane di Vuelta a España.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: mediotiempo.com

Lascia un commento

Top