Il fenomeno dei Social Network impazza tra gli sportivi

oa-logo-correlati.png

Un post su Twitter ed ecco che esplode il “caso Pellegrini”. Ormai il mondo dei social network è entrato a far parte dello sport e della vita degli atleti, che negli ultimi anni si dilettano a scrivere e a postare tutto quello che passa per la loro mente, condividendolo con i loro utenti e follower. Ormai tutti i grandi campioni hanno un loro profilo, che sia su Facebook o su Twitter poco importa, e grazie a questi strumenti di comunicazione dicono la loro su qualsiasi tipo di argomento: da come sta andando la preparazione alla gioia per una vittoria o medaglia, ma anche per criticare e per scatenare la polemica.

Rimanendo solamente nel panorama italiano sono numerosi i casi scoppiati dopo un semplice e brevissimo tweet. Come già detto in precedenza la polemica Pellegrini-Federnuoto è scoppiata dopo un messaggio della campionessa veneta sul famoso social network, nel quale Federica criticava il compenso ricevuto in occasione dei Mondiali di Roma 2009, paragonandolo a quello di altri nuotatori (sottinteso Alessia Filippi) sempre nella stessa manifestazione. Da quelle poche righe è nato un continuo botta e risposta e la situazione non è ancora del tutto chiara, anche se i rapporti tra la Pellegrini e la Fin sono ormai ai minimi storici.

Chi ha pagato e a caro prezzo per un tweet di troppo è l’attaccante della Roma e della Nazionale, Pablo Daniel Osvaldo. Il centravanti azzurro al termine della finale di Coppa Italia, persa dai giallorossi nel derby con la Lazio, si è sfogato su Twitter, criticando aspramente il suo allora tecnico Andreazzoli, che lo aveva inserito solamente ad un quarto d’ora dalla fine. ”  “Facevi più bella figura se ammettevi di essere un incapace.. Vai a festeggiare con quelli della Lazio va…”. Questa la frase incriminata di Osvaldo e non di certo apprezzata da Cesare Prandelli, che in virtù del codice etico imposto in Nazionale, ha deciso di non portarlo in Brasile.

Twitter e Facebook spopolano tra i calciatori e uno degli ultimi ad essersi innamorato di questo mondo è Mario Balotelli. L’attaccante del Milan ormai comunica tramite solo il suo profilo e nel giro di pochissimo tempo è diventato uno degli sportivi più seguiti su Twitter e molte volte i giornali recuperano news proprio da quelle poche righe scritte dal centravanti rossonero.

Sicuramente i Social Network non offrono solamente spunti negativi, ma sono uno strumento che unisce ancora di più il campione ai propri tifosi, che cercano di mettersi in contatto con il proprio idolo, “conoscendo” aspetti della sua vita che magari in televisione o durante le gare non si possono intravedere. La stessa Pellegrini ha sempre detto di rispondere a tutti i suoi follower, anche quando viene criticata, perchè fa la stessa cosa quando gira per strada e quindi non vorrebbe essere considerata una persona diversa da come invece si comporta quotidianamente.

In conclusione del nostro articolo mettiamo alcune classifiche speciali, su quali siano gli sportivi più seguiti sui vari Social.

 

TOP FIVE SPORTIVI PIU’ SEGUITI SU TWITTER:

1 Cristiano Rolando (Calcio, Real Madrid) 20milioni di followers
2 Riccardo Kakà (Calcio, Real Madrid) 16milioni di followers
3 LeBron James (Basket, Miami Heat) 10 milioni di followers
4 Neymar (Calcio, Barcellona) 7,7milioni di followers
5 Shaquille O’Neal (Basket, ex giocatore) 6,5milioni di followers

 

TOP TEN SPORTIVI (esclusi i calciatori) PIU’ SEGUITI SUI SOCIAL NETWORK

1 LeBron James (Basket) 20 milioni
2 Kobe Bryant (Basket) 16,7 milioni
3 Rafa Nadal (Tennis) 15 milioni
4 Roger Federer (Tennis) 13 milioni
5 Maria Sharapova (Tennis) 10 milioni
6 Kevin Durant (Basket) 7,6 milioni
7 Valentino Rossi (MotoGp) 7 milioni
8 Tiger Woods (Golf) 5,8 milioni
9 Serena Williams (Tennis) 5 milioni
10 Novak Djokovic (Tennis) 4,4 milioni

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da ilgiornaledellusso.it

 

 

 

 

 

 

 

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top