Giovine Italia: Fabio Turchi, la “Freccia Azzurra” del ring!

oa-logo-correlati.png

Per l’Italia la noble art è da sempre serbatoio di medaglie e successi. 58 in totale i metalli olimpici nella bacheca tricolore. Da Stecca a Benvenuti, da Oliva a Parisi e Cammarelle, risuonano eroici i nomi che hanno fatto la gloria dei guantoni azzurri.

In ottica futura c’è però un nome che è sulla bocca di tutti gli appassionati, Fabio Turchi.  La “Freccia Azzurra”, fiorentino duro e puro, dal cuore viola e amante del calcio storico, il figlio d’arte del maestro Leonardo guarda lontano e sogna Rio.

Turchi è un peso supermassimo che da promessa è divenuto oramai realtà dopo aver conquistato l’argento dei Giochi Olimpici giovanili, il titolo di Campione Italiano Elite e infine stupendo tutti a Mersin conquistando uno splendido oro ai Giochi del Mediterraneo. La boxe di Fabione è di quelle toste, concentratissimo avanza come un carro armato cercando sempre di tenere il centro del ring, un asfissiante pressing attendendo che l’avversario abbassi leggermente la guardia per poi andare a segno con un sinistro, che sia di diritto che di gancio fa molto male e ha il knock-out nel guantone.

Talento, grinta, passione, serietà e tanta voglia di farcela. Fabio Turchi potrebbe veramente essere il nome nuovo del pugilato italiano.

Tag

Lascia un commento

Top