Ginnastica, Romania verso i Mondiali. Iordache infortunata?

oa-logo-correlati.png

Se su USA e Russia si possono fare delle previsioni su quale sarebbe il migliore team da portare ai Mondiali (30 settembre – 6 ottobre), sulla squadra rumena non ci sono dubbi! Senza pensarci due volte il trio perfetto sarebbe quello composto da Sandra Izbasa, Larisa Iordache e Diana Bulimar.

 

Sì, la Romania avrà solo tre posti a differenza delle altre grandi Nazioni che potranno schierare quattro ginnaste ad Anversa. Tutto a causa dei tanti ritiri che hanno colpito la Romania: Catalina Ponor, Diana Chelaru, Amelia Racea e Raluca Haidu.

Ma tre ragazze bastano e avanzano, soprattutto se si tratta della duplice campionessa mondiale Sandra Izbasa, della vice-campionessa europea 2013 Larisa Iordache, dell’argento a trave e bronzo al corpo libero agli scorsi europei Diana Bulimar.

 

Le tre ginnaste hanno in programma una competizione in Olanda dal 31 agosto al 1° di settembre. La Izbasa e la Bulimar hanno già confermato. La Iordache ancora no. Gira voce che debba rinunciarvi per un problema medico. Che sia infortunata?

Se davvero fosse così, la squadra rumena dovrà rinunciare alla sua migliore ginnasta per questi Campionati del Mondo. La sedicenne rumena è una delle favorite per il concorso generale, una delle numero uno per quanto riguardano le finali a trave e corpo libero. Di recente ha anche aggiunto il secondo volteggio e avrebbe potuto farsi valere anche nella finale sulla pedana.

La sua assenza costerebbe cara. Nessuna delle sue compagne di squadra potrebbe sostituirla degnamente.

 

Diamo per certa la presenza di Sandra Izbasa che, dopo un lungo periodo di stop in seguito alle Olimpiadi di Londra, ha deciso di ritornare in pista. La campionessa olimpica al volteggio ha un conto in sospeso con il suo adorato corpo libero. Dopo la delusione a cinque cerchi (quando cadde mandando all’aria le chance di medaglia), deve dimostrare di essere ancora tra le migliori in pedana.

È tra le migliori contendenti anche alla tavola. Sarà difficile superare le americane questa volta, ma sappiamo che Sandra Izbasa ha sempre degli assi nella manica. Non è ancora chiaro se farà il concorso individuale. In ogni caso le aspettative su di lei sono molto alte.

 

Grandi prospettive anche per Diana Bulimar. La dolce Diana ha tutte le carte in regola per entrare nella finale All Arounder ed classificarsi tra le prime otto senza problemi. Anche se i suoi esercizi non hanno difficoltà altissime, la sua precisione ed armonia a trave e corpo libero potrebbero premiarla con una medaglia. È anche intenzionata ad aggiungere un secondo volteggio. Vedremo se sarà pronto per questi Mondiali, o se dovremo aspettare ancora un po’.

 

Cliccate qui per leggere le (quasi) convocate degli USA.

Cliccate qui per leggere le (quasi) convocate della Russia.

Ester Vicentelli

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top