Eneco Tour: lunedì il via con Moser, Petacchi e Pozzato

oa-logo-correlati.png

Da sempre corsa che riserva grande spazio ai velocisti, anche l’Eneco Tour edizione 2013 si appresta a prendere il via con molte ruote veloci nella start list.

Sette tappe, a partire da lunedì, con una cronometro di 13.2 km in programma venerdì 16 che avrà il compito di scrivere la classifica, mentre la maggior parte delle altre frazioni sarà presumibilmente dedicata proprio agli sprinter. Se Tom Boonen ha dato buca all’ultimo, la Omega Pharma potrebbe lanciare in volata il rientrante Alessandro Petacchi, per quanto mesi di lontananza dal plotone si facciano senza dubbio sentire nelle gambe dello spezzino. Theo Bos e Mark Renshaw guidano la Belkin, che per la classifica generale punterà sul bis di Lars Boom, ottimo finisseur e cronoman; a proposito di finisseur, un terzetto come i BMC Philippe Gilbert-Daniel Oss-Manuel Quinziato potrebbe veramente essere pericoloso nelle fasi finali di ogni giornata, anche se la squadra svizzera ha rinunciato all’ultimo momento ad Alessandro Ballan, non ancora pronto per affrontare una corsa a tappe. A tinte azzurre anche la Saxo-Tinkoff: Manuele Boaro è un cronoman di livello, Daniele Bennati ha ancora la zampata da ghepardo e potrebbe essere coadiuvato da un Matti Breschel in grande forma.

In casa Sky le ambizioni passano da un Bradley Wiggins visto in versione gregario al Polonia e da un Ben Swift che però non sembra poter competere con sprinter più titolati, come potrebbe essere anche Boy Van Poppel (Vacansoleil) e come lo è sicuramente André Greipel (Lotto-Belisol). Ogni squadra ha un suo velocista: la RadioShack ha Giacomo Nizzolo, l’Astana ha Jacopo Guarnieri, la Garmin ha Tyler Farrar, la Orica ha Aidis Kruopis, la Argos-Shimano ha Marcel Kittel e John Degenkolb, mentre la piccola Accent Jobs conta sul siciliano Danilo Napolitano, così come la FDJ fa affidamento su Arnaud Dèmare. Fa eccezione la Lampre-Merida, dove Filippo Pozzato cercherà qualche azione nel finale; infine, la Cannondale sfoggia quel Moreno Moser che sarà il battitore libero per antonomasia, mentre un Elia Viviani apparso in gran forma potrebbe fare molto bene in volata.

Seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro gruppo

foto tratta da bicibg.it

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top