Ciclomercato frizzante in largo anticipo

oa-logo-correlati.png

Il 1 agosto è una data spartiacque nella stagione ciclistica: se da un lato ci si rende conto di essere proiettati ormai nella seconda metà dell’annata, dall’altro si possono già ufficializzare i trasferimenti per quella successiva. E’ tempo dunque di ciclomercato, anche se certi rumors, chiaramente, si rincorrevano da mesi.

Intanto, tre grossi punti di domanda per il 2014 riguardano altrettanti ProTeam il cui futuro è sempre più nebuloso: la Saxo Bank, la Vacansoleil e persino la storica Euskaltel-Euskadi sono a caccia di nuovi sponsor. In particolare le ultime due sembrano in una situazione critica,  mentre Bjarne Riis alla fine dovrebbe riuscire a trovare un valido sostituto della Tinkoff come secondo marchio sulle proprie magliette.

Chi si è già mossa con un certo anticipo è l‘Astana: lo squadrone kazako vuole fare di tutto per mettere Vincenzo Nibali nelle migliori condizioni in ottica Tour de France e si spiegano così gli ingaggi di Franco Pellizotti dalla Androni e del passista olandese Lieuwe Westra proprio dalla Vacansoleil. Punta sui giovani la Cannondale: ufficiale l’arrivo di quel Davide Villella di cui abbiamo abbondantemente parlato nei giorni scorsi e del ventenne scalatore Davide Formolo. L’unica squadra totalmente italiana, ovvero la Lampre-Merida, ha già ufficializzato lo sloveno Jan Polanc, dilettante di altissimo profilo.

Colpacci in vista per la Omega Pharma: se Alessandro Petacchi rientra già nell’organico dello squadrone belga da qualche giorno, a partire da gennaio anche Mark Renshaw (Belkin) andrà a rafforzare il treno di Cavendish, mentre Rigoberto Urán sarà un pericolosissimo uomo di classifica nei grandi giri. Infine, il campione d’Italia Ivan Santaromita approda alla Orica-GreenEdge, che com’è noto fa base nel Varesotto, la terra del ragazzo tricolore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro gruppo

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top