Ciclismo: domani la Classica di Amburgo 2013. Italia ambiziosa

oa-logo-correlati.png

La Hamburg Vattenfall Classic è un appuntamento consueto del mese di agosto, corsa di un giorno in terra tedesca solitamente adatta alle ruote veloci. L’ultima vittoria italiana risale al 2007, quando ad imporsi fu Alessandro Ballan.

Come detto, il percorso è solitamente adatto agli sprinter. Questo è dimostrato anche dall’albo d’oro, che vede vincitori corridori come Arnaud Demare, lo scorso anno, Edvald Boasson-Hagen, Tyler Farrar e Robbie McEwen, per limitarci alle ultime 5 edizioni.

Domenica 25 saranno presenti molti velocisti, che hanno deciso di saltare una Vuelta a España che offriva pochi spunti. Difenderà il titolo dello scorso anno Demare, che correrà con il numero 1. Le insidie, in ogni caso, saranno molte, a partire da Andre Greipel, Elia Viviani, Matthew Goss e Gerald Ciolek, tutti adattissimi a questo tipo di competizione. Ovviamente, i nomi interessanti per la vittoria non finiscono qui e saranno tanti gli azzurri presenti con prospettiva di ben figurare.

Partiamo da Pippo Pozzato, recente vincitore all’Agostoni. Per vincere dovrà anticipare la volata e non sarà facile, ma la ritrovata fiducia potrebbe fare la differenza per il vicentino. Tra gli altri, ricordiamo Alessandro Petacchi, rientrato con ottima linfa alle competizioni, e un Simone Ponzi sicuramente in forma. Potrebbero dire la loro anche corridori come Daniele Bennati, Davide Appollonio e Manuel Belletti, competitivi in volata anche se non al livello dei più quotati sprinter stranieri e italiani. In fine, va segnalata la presenza di Moreno Moser, che se in forma potrebbe trovare l’affondo giusto da finisseur, se non dovesse essere chiamato a lavorare per Viviani.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top