Calcio, Di Biagio: “Servirebbero tanti Zeman. Noi meglio della Spagna”

oa-logo-correlati.png

Domani alle 18, con l’amichevole Italia-Slovacchia a Senec, prenderà il via il nuovo ciclo della nazionale di calcio Under21 targata Luigi Di Biagio. Obiettivo a lungo termine: le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

Il neo ct si sofferma sull’allarme stranieri lanciato da Arrigo Sacchi, coordinatore delle selezioni giovanili: “La mia riflessione è quella di Sacchi, arrivano troppi stranieri che chiudono la strada ai nostri talenti. Senza per questo garantire migliori risultati. Ma i ragazzi hanno bisogno di giocare con continuità per crescere. Paradossalmente la crisi, ma anche i buoni risultati dell’Under 21, li ha aiutati. Hanno trovato più spazio. E per fortuna in questi anni c’è stato Zeman che ha dato tanti talenti alle varie Under. Speriamo ci siano altri allenatori che abbiano il coraggio di far giocare i giovani“.

L’ex allenatore della Under20, promosso dopo l’addio di Davis Mangia, afferma con orgoglio come il calcio italiano non debba ispirarsi a nessun modello estero: “Il modello spagnolo è un buon esempio, ma abbiamo dimostrato in questi anni di non essere inferiori alle migliori scuole straniere, anzi in alcuni casi siamo stati migliori. Quindi sarebbe il caso di creare un modello Italia. Siamo sulla strada giusta, c’è un ottimo coordinamento tra tutte le Under e la nazionale maggiore”.

federico.militello@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top