Atletica, oggi il Decanation! Andrew Howe: il grande ritorno!

oa-logo-correlati.png

In un pomeriggio di fine estate il grande ritorno è servito. Andrew Howe torna oggi in pista a Valence (Francia) nel salto in lungo. Al Decanation, il vicecampione del Mondo 2007 torna a vestire la casacca azzurra dopo addirittura tre anni di assenza (ultima volta agli Europei di Barcellona 2010, quando fu quinto). Tre stagioni travagliate, con due delicati interventi che hanno minato seriamente la carriera del più grande talento che l’atletica italiana si sia visto passare negli ultimi dieci anni.

Erano tredici mesi che non lo vedevamo in pista, dai 200m corsi a Pergine Valsugana il 21 luglio scorso dopo che aveva fallito di un nulla la qualificazione alle Olimpiadi.

 

Questa volta invece si ritorna al salto, la disciplina che gli ha regalato più soddisfazioni (e che si spera ne darà anche in futuro). Gli ultimi test sono stati confortanti. Il DT Magnani ha dichiarato di averlo visto in salute e in buona efficienza; le analisi mediche sono risultate positive, con minime differenze tra l’arto operato e quello sano. A fronteggiarlo ci sarà Teddy Tamgho, che si re-inventa sul balzo singolo dopo che a Mosca era entrato nella storia con uno spaziale 18.04 nel triplo.

Andrew sarà in pedana senza pressioni o doveri di risultato (anche se tutti li aspettiamo) e speriamo che possa già avvicinare gli otto metri.

 

Ricordiamo che il Decanation è la classica competizione basata su 10 prove maschili e 10 prove femminili (quelle del decathlon classico con l’aggiunta di 800m, 3000m siepi e lancio del martello) a cui partecipano diverse Nazioni. Ciascuna schiera un’atleta che porta a casa determinati punti (proprio come in Coppa Europa): al termine verrà proclamato un vincitore. Gli altri Paesi presenti saranno: Francia, Stati Uniti d’America (campioni in carica), Russia, Germania, Cuba e poi la novità delle due macroregioni con i Balcani (in rappresentanza di Albania, Armenia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Grecia, Moldavia, Montenegro, Romania, Macedonia, Serbia e Turchia) e la Scandinavia (Danimarca, Finlandia, Islanda e Norvegia).

 

L’Italia si presenterà con una formazione giovanile e sperimentale con addirittura 16 atleti (su 21) che saranno al debutto assoluto in Nazionale e con cinque Under 23 (una junior).

Di spicco anche la presenza di Micol Cattaneo sui 100hs nel tentativo di avvicinare i 13’’, della veterana Tania Vicenzino nel salto in lungo e della giovane Micaela Mariani che spedirà il suo martello sotto gli occhi attenti di Nicola Vizzoni, suo allenatore personale.

Gli altri azzurri saranno: Giovanni Galbieri (100m), Davide Re (400m), Michele Oberti (800m), Stefano Guidotti Icardi (1500m), Devis Licciardi (3000m siepi), Hassane Fofana (110hs), Marco Boni (salto con l’asta), Alessio Guarini (salto in lungo, sarà lui a portare i punti e non Howe), Daniele Secci (getto del peso), Simone Falloni (lancio del martelo), Laura Gamba (100m), Elena Bonfanti (400m), Lorenza Canali (800m), Valentina Bernasconi (1500m), Valeria Roffino (3000m siepi), Julaika Nicoletti (getto del peso).

 

Di seguito il programma dettagliato dell’evento.

15.20   Lancio del martello (maschile)

16.40   Lancio del martello (femminile)

17.50  100 metri

18.00   Salto in lungo (femminile)

18.05   Getto del peso (femminile)

18.08.  400m (maschile)

18.15   Salto in alto (femminile)

18.18   800m (maschile)

18.20   Salto con l’asta (maschile)

18.28   1500 (femminile)

18.40   3000m siepi (femminile)

19.00   100m (maschile)

19.10   400m (femminile)

19.20   3000m siepi (maschile)

19.25   Salto in lungo (maschile)

19.30   Getto del peso (maschile)

19.35   800m (femminile)

19.45   100m (femminile)

19.55   1500m (maschile)

20.05   110m ostacoli

20.18   100m ostacoli

Tag

Lascia un commento

Top