Tricolore ciclismo femminile: sorpresa Muccioli in Valcuvia

oa-logo-correlati.png

RANCIO VALCUVIA (Varese) – Sette giri dell’impegnativo circuito della Valcuvia servono a determinare la campionessa d’Italia di ciclismo su strada: alla fine, sotto una pioggia non certo piacevole,  la spunta la romagnola Dalia Muccioli (BePink), che succede a Giada Borgato nell’albo d’oro.

Il tracciato selettivo porta molte atlete a tentare la fuga da lontano: tra queste, la padrona di casa Valentina Carretta (Cipollini-Giordana),  una Muccioli già attivissima sin dai primi chilometri, Marta Bastianelli (Faren, oggi Fiamme Azzurre) e Valentina Scandolara (Cipollini, oggi Esercito). All’ultimo passaggio sul traguardo Susanna Zorzi (Faren) e la stessa Dalia Muccioli sono al comando in coppia, ma vengono riprese da Giorgia Bronzini (Wiggle Honda, oggi Forestale), Tatiana Guderzo (Cipollini, oggi Fiamme Azzurre), Elisa Longo Borghini (Hitec), la sua compagna Rossella Ratto e Jennifer Fiori (Fassa Bortolo). Le chance della Longo Borghini svaniscono con una caduta sull’asfalto reso viscido dalla pioggia; la stoccata vincente è però firmata Dalia Muccioli, con un’azione in solitaria ad una manciata di chilometri dall’arrivo. Classe 1993, romagnola di Cesenatico come Marco Pantani, la forte scalatrice della BePink non viene più ripresa da nessuno; Giorgia Bronzini deve accontentarsi della piazza d’onore, bruciando allo sprint l’altra giovanissima Rossella Ratto, Jennifer Fiori e Tatiana Guderzo. Un successo davvero molto bello per la Muccioli, già vincitrice poche settimane fa del GP Gippingen in Svizzera.

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top