Sesta tappa Giro di Svizzera: Rast in solitaria a Meilen

oa-logo-correlati.png

Giornata di fughe nella sesta tappa del Giro di Svizzera, 186 km da Leuggern a Meilen (Canton Zurigo), e successo di Grégory Rast (RadioShack), che regala al paese rossocrociato la prima vittoria in questa edizione della corsa di casa.

Gli attaccanti, che riescono ad ottenere sino ad un quarto d’ora di margine sul gruppo della maglia gialla Frank, sono l’esperto tedesco Bert Grabsch (Omega Pharma), già campione del mondo a cronometro nel 2008, il russo Alexander Kolobnev (Katusha), una medaglia olimpica e due iridate, il trentacinquenne australiano Mathew Hayman (Sky), oltre a Rast. Il quartetto va d’accordo sino ai -4 km, quando inizia la bagarre: Grabsch, passista puro, cerca la sortita in solitaria, ma è Rast ad avere la sparata vincente sotto l’arco dell’ultimo chilometro; per il trentatreenne del Canton Lucerna è il settimo successo della carriera, che lo ha visto indossare la maglia di campione nazionale per ben due volte. In seconda posizione si accomoda Hayman davanti a Kolobnev e Grabsch; la volata del gruppo principale è invece vinta da Peter Sagan (Cannondale) su John Degenkolb (Argos-Shimano).

Domani è in programma la settima tappa: 206 km da Meilen a La Punt con il Passo dell’Albula, GPM hors catégorie, prima della discesa verso il traguardo.

foto tratta da radioshackleopardtrek.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top