Prologo Giro di Svizzera: Meyer doma il vento e il cronometro

oa-logo-correlati.png

Parte il Giro di Svizzera con un cronoprologo di 8.1 km a Quinto, in Val Leventina, ed è l’australiano Cameron Meyer il primo a festeggiare nel paese alpino.

Il venticinquenne di Perth, in forza alla GreenEdge, stacca il tempo di 9:39, confermando ancora una volta le sue grandissimi doti di cronoman sulle brevi distanze che derivano da una lunga esperienza su pista (ben dieci medaglie mondiali vinte). In più, gli atleti partiti nel tardo pomeriggio-circa un centinaio- sono stati penalizzati da un forte vento che non ha invece interessato i primi della starting list. Seconda piazza per l’olandese Niki Terpstra, staccato di 10”, quindi il tedesco Heinrich Haussler a 14′‘; ottima prova per il trentanovenne Matteo Tosatto (Saxo Bank), primo all’intermedio e 10° sul traguardo a 19” dal vincitore, stesso tempo di Ryder Hesjedal, di gran lunga il migliore tra gli uomini di classifica. Gli altri big pagano infatti circa una quarantina di secondi al canadese. Chiude fuori dalla top ten il superfavorito Fabian Cancellara, che non riesce, nonostante un poderoso recupero nel finale (quando il vento non spira più in senso contrario), ad impensierire Meyer.

Domani 170.7 km da Quinto a Crans Montana, nota località sciistica del Vallese.

foto tratta da cyclingnews.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top