Nibali e Bettini concordi: “Mondiali di Firenze come classiche Ardenne”

oa-logo-correlati.png

Nella giornata di ieri la nazionale italiana di ciclismo ha provato il percorso di Firenze che ospiterà a settembre i Campionati del Mondo. Azzurri concordi dell’affermare che si tratta di un tracciato esigente ed impegnativo: serviranno cuore e gambe per provare l’impresa.

Vincenzo Nibali, recente vincitore del Giro d’Italia e sicuro capitano della selezione tricolore, si aspetta una gara combattuta: “La salita di Fiesole è importante perchè è lunga e farà da trampolino per lo strappo in via Salviati. Con un ritmo alto, la gara sarà tirata“.

Il ct Bettini, inoltre, paragona la competizione iridata ad una sorta di Liegi-Bastogne-Liegi: “Si tratta di un percorso esigente, molto simile alle gare nelle Ardenne. Come dico sempre, il Mondiale è una grande classica e quest’anno ci sorride, visti i nostri atleti, la loro condizione e il fatto che corriamo in Italia. Dalla cima di via Salviati il percorso è veloce: chi riesce a guadagnare qualche secondo sarà difficile da riprendere”.

federico.militello@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top