Mersin 2013, quattro medaglie dalla scherma: oro Di Francisca

oa-logo-correlati.png

Si è aperto con quattro medaglie italiane il torneo di scherma ai Giochi del Mediterraneo di Mersin 2013. Un oro, un argento e due bronzi divisi tra le prove di fioretto femminile, sciabola femminile e spada maschile.

A brillare più di tutti è l’oro di Elisa Di Francisca. La fiorettista jesina, campionessa olimpica in carica e fresca di titolo europeo, si è confermata una certezza solidissima per tutto il movimento. Dopo aver battuto Carolina Erba (bronzo) per 15-7 nel derby di semifinale, Di Francisca ha avuto la meglio sulla tunisina Ines Boubakri nell’ultimo atto del torneo.

Splende anche l’argento conquistato da Livia Stagni nella sciabola. La sconfitta rimediata in finale dalla francese Cecilia Berder con un netto 15-2, non può cancellare l’impresa compiuta nel turno precedente, dove la Stagni è riuscita ad avere la meglio su Vassiliki Vougiuka (Grecia), numero 4 del mondo e vicecampionessa europea sia a Legnano 2012 che a Zagabria pochi giorni fa. Eliminata agli ottavi Rossella Gregorio, sconfitta 15-14 dalla greca Marina Paizi, che la Stagni ha poi battuto ai quarti di finale.

La medaglia della spada è arrivata con Enrico Garozzo, bronzo dopo aver perso 15-7 la finale contro Jean-Michel Lucenay, esperto atleta francese medaglia di bronzo ai mondiali di Parigi nel 2010. Lucenay ha poi vinto l’oro grazie al 15-13 rifilato all’egiziano Ahmed Khder, che nei quarti di finale aveva eliminato Paolo Pizzo per 15-10.

Domani sono in programma le gare di sciabola maschile (Enrico Berrè e Luigi Samele), spada femminile (Mara Navarria e Rossella Fiamingo) e fioretto maschile (Valerio Aspromonte e Giorgio Avola).

gabriele.lippi@olimpiazzurra.com

Twitter: GabrieleLippi1

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top