Giochi del Mediterraneo, pallamano femminile: chi sarà la regina di Mersin?

oa-logo-correlati.png

Dal 22 al 29 giugno la Yuregir Serinevler Sports Hall di Adana ospiterà le gare del torneo femminile di pallamano dei Giochi del Mediterraneo 2013, che si svolgeranno in Turchia.

Saranno Italia, Turchia, Spagna, Serbia, Tunisia, Montenegro, Croazia, Macedonia, Slovenia e Algeria a contendersi il trofeo.

Anche qui, come nel torneo maschile, i gironi verranno sorteggiati il 21 giugno, a causa del ritiro della Francia.

Le nazionali da temere maggiormente sono la Spagna e la Croazia, già vincitrici della manifestazione. Attenzione al Montenegro, che ben si è comportata nell’ultimo periodo. L’Italia per passare il turno dovrà giocarsela con le varie Tunisia, Macedonia e Algeria.

Questo, prima della partenza, il commento del Direttore Tecnico azzurro Marco Trespidi

“Abbiamo una buona squadra. Credo che il rientro di Egger abbia garantito altezza, peso ed esperienza. Assieme ad Auriemma, sono due giocatrici importanti. Celine (Auriemma ndr) è il centrale in grado di darci tranquillità, di rallentare i ritmi. Non è una top player, ma in una squadra come la nostra, che ha bisogno di calma, lei è quella che riesce a darla. Corriamo sempre, abbiamo un gioco molto basato sulla nostra condizione fisica, ma questo non vuol dire vincere le partite. Sono necessarie accortezza e intelligenza. Velocità non vuol dire fretta, sono due cose diverse: questo è un aspetto su cui abbiamo sempre avuto dei problemi. Andiamo a Mersin tranquilli, non abbiamo particolari pressioni. Avevamo preparato la partita con la Macedonia come quella decisiva per accedere ai quarti, ma il sorteggio del 21 fa sì che il match non sia più quello decisivo. La nostra è una squadra con molte certezze, siamo tranquilli”.

michelepio.pompilio@olimpiazzurra.com

foto tratta da figh.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top