Giochi del Mediterraneo 2013, Nuoto: Italia domina con 5 ori

oa-logo-correlati.png

Prima giornata trionfale per il nuoto italiano ai Giochi del Mediterrano che si stanno disputando a Mersin in Turchia. La squadra azzurra ha vinto ben dieci medaglie nelle finali di questo pomeriggio e ben cinque si sono colorate d’oro. Un vero e proprio dominio della nostra spedizione, che nei 50dorso e 100 rana uomini ha centrato addirittura la doppietta oro-argento. Andiamo a vedere comunque nel dettaglio tutte le gare e i trionfi degli azzurri:

50 Dorso Donne:  la prima medaglia del nuoto a questi Giochi la regala Arianna Barbieri, ma l’azzurra centra solamente il bronzo dopo la buona prova della mattina in batteria. Troppo alto il suo tempo di 28.74 rispetto a quello della vincitrice, la croata Sanja Jovanovic (28.42) e della greca Drakou (28.66), giunta seconda.

 

50 Dorso Uomini: dominio azzuro con Stefano Pizzamiglio straordinario oro in 25.35 e Niccolò Bunacchi argento in 25.42. Una doppietta favolosa e che fa ben sperare anche per i prossimi appuntamenti in una specialità in cui l’Italia ha sempre avuto buoni interpreti come Merisi e Di Tora. Sul gradino più basso del podio, dietro ai nostri due portacolori, conquista il bronzo lo spagnolo Gutierrez (25.66)

 

100 Rana Donne: bellissima sorpresa quella di Giulia De Ascentis, che sale sul gradino più alto del podio e conquista il secondo oro della giornata. L’azzurra ha dominato con il tempo di 1.08.57, distanziando la spagnola Val Montero e la turca Guanydin. Ad un passo dal podio l’altra italiana presente in gara, Michela Guzzetti, che sfiora la medaglia di bronzo, chiudendo quarta.

 

100 Rana Uomini: forse l’oro più sicuro di questa spedizione. Fabio Scozzoli ha demolito la concorrenza, chiudendo con il tempo di 1.00.86; ma le belle notizie non finiscono, perchè alle sue spalle si è classificato uno straordinario Andrea Tomato (1.01.23) al primo grande risultato della carriera. Al terzo posto il greco Samilidis.

 

200 Misti Donne: altre due medaglie per l’Italia, ma questa volta l’oro non lo vinciamo noi, ma la slovena Anja Klinar, che trionfa con il tempo di 2.14.40. Noi ci consoliamo con l’argento e il bronzo rispettivamente di Stefania Pirozzi e Carlotta Toni, giunte ad oltre un secondo e mezzo dalla vincitrice.

 

200 Misti Uomini: la gara con il duello più atteso, quello tra il nostro Federico Turrini e il tunisino Oussama Mellouli. A trionfare è stato proprio l’azzurro, strepitoso nell’ultima frazione e unico ad abbattere il muro dei due minuti, chiudendo con il tempo di 1.59.35. Al terzo posto si classifica il greco Vazaios.

 

400 Stile Donne: la decima medaglia è l’oro di Martina De Memme che trionfa con il tempo di 4.09.18. Alle sue spalle si posizionano la slovena Anja Klinar, alla seconda medaglia di giornata, e la spagnola Romeu, entrambe lontane oltre un secondo dalla nostra portacolori.

 

400 Stile Uomini: ancora una delusione per Mellouli, che chiude in seconda piazza dietro al serbo Stjepanovic, vincitore in 3.48.33. Al terzo posto il francese Simon Guerin

 

4×100 Donne: dalla gioia per la medaglia d’oro alla delusione per la squalifica. Tutto in pochissimi secondi per il quartetto azzurro (Laura Letrari, Silvia Di Pietro, Chiara Masini Luccetti, Erika Ferraioli), che per un cambio troppo veloce deve dire addio al sesto oro di giornata per l’Italia. Sul gradino più alto del podio ci sale dunque la Francia, seguita da Grecia e Turchia

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da terzotempomagazine.it

Lascia un commento

Top