Finalmente Elia! Viviani vince la seconda tappa del Delfinato

oa-logo-correlati.png

Non una tappa facile, piena di insidie, anche altimetriche, 191km da Chatel a Oyonnax. Il teatro ideale per mandare in scena la prima vittoria stagionale di Elia Viviani, giovane e talentuoso velocista della Cannondale, che fino ad ora aveva raccolto molti piazzamenti, senza però essere in grado di raggiungere il primo posto, com’è accaduto anche nelle volate del Giro d’Italia.

Rudy Molard (COF), Arnaud Gérard (BSE), Thomas Damuseau (ARG), Jose Mendes (TNE) sono andati in fuga per emulare le gesta di David Veilleux nella giornata di ieri, ma senza la stessa fortuna e abilità. Il gruppo, infatti, è rientrato agevolmente, avviandosi, nonostante qualche altro tentativo isolato, verso una volata ristretta, dalla quale è stato tagliato fuori il francese Nacer Bouhanni, che non ha tenuto sulle salite.

Nel finale ha cercato di anticipare tutti il belga Gianni Meersman, che però non è riuscito a contenere la progressione di Elia Viviani, nettamente superiore sin dalle prime pedalate. Alla fine è riuscito ad imporsi per oltre una bici proprio su Meersman, mentre il francese Tony Gallopin ha chiuso il podio in terza posizione. In classifica generale non ci sono stati cambiamenti significativi nelle prime posizioni. 

Per l’azzurro potrebbe essere un nuovo punto di partenza: la sua stagione era certamente stata positiva, ma i primi posti pesano molto e fino ad ora non erano arrivati. Con questa condizione, tra l’altro, potrebbe anche concedere il bis già nella giornata di domani, simile come caratteristiche a quella odierna.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top