Confederations Cup 2013: il Giappone, un altro miracolo firmato Zac

oa-logo-correlati.png

Alberto Zaccheroni, commissario tecnico del Giappone, dopo aver già conquistato la qualificazione per i Mondiali del 2014 (prima squadra al mondo) punta adesso alla Confederations Cup in programma da sabato 15 giugno in Brasile.

L’allenatore italiano, che nella sua carriera ha sì fallito con Inter e Juventus (in due fasi, va ricordato, buie nerazzurri e bianconeri), vanta un incredibile scudetto con il Milan nella stagione 1998-1999 al termine di una splendida rimonta sulla Lazio, coronata a due partite dalla fine del campionato. E con la nazionale del Sol Levante Zac sta ripetendo il miracolo rossonero, passato per il successo nella Coppa d’Asia 2011 e atteso ora dalla definitiva consacrazione in terra sudamericana.

Il girone A, quello di Italia, Messico e Brasile, è certamente tosto per i nipponici, ma nulla va dato per scontato. L’organizzazione tattica è infatti il punto forte della squadra guidata da Zaccheroni, che soprattutto in fase difensiva non vanta giocatori di grande esperienza internazionale ma che sa coprirsi e ripartire in maniera micidiale. Il merito, ovviamente, è delle stelle Shinji Kagawa e Keisuke Honda, il primo in forza al Manchester United ed il secondo, che milita nel CSKA Mosca, seguito dal Milan. Fondamentale è anche l’apporto sull’out mancino di Yuto Nagatomo, terzino sinistro dell’Inter che, come tutti i compagni, fa della corsa la propria arma principale. Già dall’esordio contro il Brasile, in programma domani sera, si potrà dunque valutare il vero potenziale degli asiatici, che potrebbero candidarsi ad outsider della competizione insieme all’Uruguay di Edinson Cavani e Luis Suarez.

 

La rosa completa:

PORTIERI: Eiji Kawashima (Standard Liegi), Shusaku Nishikawa (Sanfrecce Hiroshima), Shuichi Gonda (FC Tokyo);
DIFENSORI: Yasuyuki Konno (Gamba Osaka), Yuzo Kurihara (Yokohama Marinos), Masahiko Inoha (Jubilo Iwata), Yuto Nagatomo (Inter), Atsuto Uchida (Shalke 04), Maya Yoshida (Southampton), Hiroki Sakai (Hannover), Gotoku Sakai (Stoccarda);
CENTROCAMPISTI: Yasuhito Endo (Gamba Osaka), Kengo Nakamura (Kawasaki Frontale), Makoto Hasebe (Wolfsburg), Hajime Hosogai (Bayer Leverkusen), Keisuke Honda (CSKA Mosca), Hideto Takahashi (FC Tokyo);
ATTACCANTI: Ryoichi Maeda (Jubilo Iwata), Shinji Okazaki (Stoccarda), Mike Havenaar (Vitesse), Takashi Inui (Eintracht Francoforte), Shinji Kagawa (Manchester United), Hiroshi Kiyotake (Norimberga).

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da:

Lascia un commento

Top