Ciclismo | I verdetti dei campionati italiani al maschile

oa-logo-correlati.png

Si sono concluse domenica le gare valide per i campionati italiani di ciclismo. Nelle prossime righe proveremo ad analizzare cosa è successo tra uomini Elite e uomini Under 23, anche in ottica futura.

Nella gara in linea, tra i pro, ha vinto Ivan Santaromita, un corridore che spesso non ha spazi per esprimere le proprie doti, essendo solitamente costretto a lavorare per i più quotati compagni di squadra, sia nelle classiche che, eventualmente, nelle corse a tappe. La vittoria del corridore della BMC, in ogni caso, è stata frutto di una tattica pressoché perfetta, coadiuvata da un ottimo colpo di pedale. Alle sue spalle si sono piazzati Michele Scarponi, competitivo ma non incisivo sull’ascesa finale, e Davide Rebellin, che nonostante l’età è sempre nelle prime posizioni a lottare per i piazzamenti.

A cronometro la maglia tricolore è tornata sulle spalle di Marco Pinotti, il rappresentante azzurro della specialità nell’ultimo decennio, in lotta per il podio un anno fa al Mondiale prima che una caduta lo tagliasse fuori dai giochi. Adriano Malori, Dario Cataldo e Emanuele Boaro sono rimasti lontani, nonostante rappresentino il futuro del Bel Paese nel tic-tac. Il secondo posto è andato ad un sorprendente Stefano Pirazzi, che da questo risultato potrebbe porre le basi per una carriera votata non solo alle fughe da lontano.

Tra gli Under 23, nella corsa in linea, il successo è andato ad Andrea Zordan che ha colto il settimo successo stagionale precedendo, in uno sprint a 7, Davide Vilella e Alberto Bettiol, che si sono comunque confermati adatti a percorsi mediamente selettivi e potrebbero ben figurare nelle competizioni internazionali, come i Campionati del Mondo che si svolgeranno a Firenze. Il titolo a cronometro è stato assegnato, da più di un mese, a Davide Martinelli, classe ’93 ma già lo scorso anno autore di uno stage con il Team Sky. Alle sue spalle, staccati di 20 e 33 secondi, sono arrivati rispettivamente Andrea Toniatti e Luca Sterbini, entrambi nati nel 1992.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top