Calcio: brutta Italia, in Repubblica Ceca è solo 0-0

oa-logo-correlati.png

Una brutta Italia non va oltre lo 0-0 in Repubblica Ceca nell’ultimo match d’andata del girone di qualificazione ai Mondiali 2014. Gli azzurri, forse già distratti dall’imminente Confederations Cup, non pungono infatti nel primo tempo e rischiano addirittura di perdere nella ripresa.

Il c.t. sceglie il consueto 4-3-1-2, confermando la formazione tipo degli Europei con il solo El Shaarawy al posto di Cassano. L’avvio pare incoraggiante, ma la Nazionale si spegne con il passare dei minuti. Al 12′ è Jiracek a sfiorare il gol, ma Buffon è in forma (sarà il migliore in campo) e para. L’Italia è in confusione, il gioco è lento e la prima frazione di gioco si chiude senza veri e propri squilli da entrambe le parti.

I secondi quarantacinque minuti, invece, registrano un netto predominio ceco, per nostra fortuna non finalizzato. Giovinco subentra a un appannato El Shaarawy e fra il 61′ ed il 67′ ancora un super Buffon salva in due occasioni su Kozak. Al 72′ Balotelli, da poco ammonito, commette un ingenuo fallo di reazione a palla persa e viene espulso, lasciando i compagni in inferiorità numerica in un momento di estrema difficoltà. Ma i ragazzi allenati da Bilek si fermano al palo colpito da Jiracek all’84’ e al diagonale di poco a lato di Kolar in pieno recupero.

Termina dunque 0-0 a Praga, l’Italia continua a controllare il girone A ma perde un’importante occasione per ipotecare la qualificazione in terra brasiliana. Da settimana prossima, però, vietato fallire nell’appuntamento più importante della stagione.

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: lextra.info

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top