Basket femminile: Italia a caccia della prima vittoria nel torneo di Mogilev

oa-logo-correlati.png

Ultima partita della nostra nazionale di pallacanestro femminile nel torneo di Mogilev in Bielorussia. Quest’oggi, infatti, l’Italia sarà impegnata con la Serbia e cercherà di ottenere il primo successo in questo quadrangolare, dopo che nelle prime due uscite sono arrivate altrettante sconfitte contro Ucraina e Bielorussia.

Proprio nella giornata di ieri c’è stato il passo falso con le padrone di casa, che si sono imposte per 75-67 al termine di una sfida equilibrata e che si è decisa solamente nell’ultimo quarto, quando ha fatto la differenza una difesa troppo fisica da parte delle italiane, che ha portato spesso in lunetta le nostre avversarie. Non sono bastate un’ottima Giorgia Sottana da venti punti e una Francesca Dotto da dodici, uniche due azzurre capaci di raggiungere la doppia cifra.

Peccato davvero per la sconfitta, perchè l’Italia, dopo un brutto primo quarto chiuso sotto di otto punti, era risalita nei secondi dieci minuti, segnando addirittura ventisei punti nella sola seconda frazione e andando all’intervallo in vantaggio di cinque lunghezze. Dopo la pausa negli spogliatoi il match, la Bielorussia spinge sull’acceleratore e allunga, ma gli otto punti consecutivi di Abiola Wabara permettono alle azzurre di rientrare nel match e di rimettere ancora una volta il naso avanti. L’equilibrio tra le due formazioni perdura fino a metà dell’ultimo quarto, quando Leuchanka (migliore delle bielorusse con 16punti) e Likhtarovich trovano i canestri dell’allungo decisivo delle nostre avversarie, che portano a casa un successo davanti al loro pubblico.

“Abbiamo continuato sulla falsariga dell’ottimo secondo tempo giocato con l’Ucraina ha commentato a fine partita Roberto Ricchini – e anche se ci sono ancora un po’ di cose da mettere a posto siamo sicuri di essere sulla giusta strada verso l’Europeo. Oggi in campo ho visto tanta energia, che però dobbiamo ancora imparare a canalizzare nel modo migliore: la troppa aggressività ci è costata tanti liberi contro, soprattutto nell’ultimo quarto”.

 

Oggi pomeriggio, quindi, concludiamo questo torneo di Mogilev, che ci ha dato buone indicazioni in vista dell’Europeo, ma che lascia ancora qualche punto di domanda sulla nostra nazionale, che non ha di certo brillato in questa fase di amichevoli. Mancano ancora due settimane e la miglior nazionale la vedremo sicuramente in Francia, dove fin dal primo match con la Svezia sarà vietato sbagliare.

 

Questo il tabellino della sfida di ieri:

Italia-Bielorussia 67-75 (10-18; 36-32; 50-55)

Italia: Fassina 4 , Cinili, Sottana 20, Gatti 1, Zanoni 3, Masciadri 5, Wabara 8, Formica 6, Ress 6, Dotto 12, Gorini 2. Coach: Roberto Ricchini.

Bielorussia: Tarasova 7, Snitsyna 10, Muravskaya, Likhtarovich 11, Anufryenka 8, Verameyenka 13, Leuchanka 16, Haradzetskaya 5, Trafimava, Kress, Papova 5.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da legabasketfemminile.it

Lascia un commento

scroll to top