Atletica, weekend intenso per gli azzurri. Nebiolo, Coppa Europa…

oa-logo-correlati.png

Weekend intenso per l’atletica leggera italiana. Dopo il Golden Gala a due facce, gli azzurri tornano in pista.

 

Riflettori puntati sullo spettacolare, classicissimo e prestigioso Memorial Primo Nebiolo, giunto alla XIV edizione e in programma oggi pomeriggio (sabato 8 giugno) allo Stadio che porta il nome del grande professore che tanto ha dato allo sport italiano. A Torino ci sarà un bellissimo parterre.

Sui 100hs le tre azzurre Veronica Borsi, Marzia Caravelli e Micol Cattaneo (chissà che magari non venga limato il record italiano che la romana ha registrato settimana scorsa) verranno affiancate dalle star Tiffany Porter e Lolo Jones. Sui 100m attesissimo Michael Tumi che deve riscattare la prova scialba di Roma: il 10.19 di due settimane fa è ampiamente migliorabile.

Sui 110hs sarà impegnato Emanuele Abate che avrà l’occasione di fronteggiarsi con Orlando Ortega per testare ulteriormente la propria condizione fisica in un 2013 partito in salita.

Sui 400hs riflettori per Yadisleidy Pedroso che tornerà nel giro di pista con ostacolo dopo il record italiano conquistato a Shanghai (54.54) e dopo il bruttissimo 400m piani corso al Golden Gala. Accanto a lei anche Manuela Gentili e Francesca Doveri.

Da annotare poi Audrey Alloh e Ilenia Draisci sui 100m; Michele Tricca, Andrea Barberi e Eusebio Haliti sui 400m; sugli 800 metri, sono attese Marta Milani ed Elisa Cusma.

Prima uscita agonistica da cittadina italiana per Daryia Derkach nel triplo e di fronte si troverà addirittura la campionessa europea in indoor: la bellissima russa Darya Klishina.

Nel martello impegnate Silvia Salis e Francesca Massobrio; nel disco Federico Apolloni.

 

Altro appuntamento clou è la XVII Coppa Europa dei 10000m in programma nel tardo pomeriggio di oggi (sabato 8 giugno) a Pravets (Bulgaria). Non schiereremo donne al via (dopo il bell’argento a squadre dello scorso anno) ma saranno al via cinque ragazzi che vogliono migliorare il quarto posto dello scorso anno a Bilbao. A guidare la truppa ci sarà Andrea Lalli attesissimo al via dopo l’acciacco che l’ha costretto a rinunciare alla Maratona di Roma. Il campione europeo di campestre ha dichiarato di non essere al 100% della condizione, ma si sente abbastanza in forma per ben figurare e per riscattare il ritiro dello scorso anno. Anche il molisano, come tanti altri azzurri di spicco, ha nel mirino i Giochi del Mediterraneo: sarà impegnato sulla mezza maratona. Ad affiancarlo ci saranno: l’espertissimo Stefano La Rosa; Ahmed El Mazoury che ha corso il suo 10.000 più veloce di sempre nel 2011 ad Ostrava, quando con 28:46.97 si aggiudicò l’argento europeo under 23; Gianmarco Scaini e Stefano Buttazzo (Atl. Casone Noceto).

 

A Rabat (capitale del Marocco), al II Meeting Internazionale Mohammed VI in programma domenica, c’è moltissima attesa per Silvano Chesani che, dopo il bel 2.31 di settimana scorsa nell’alto, proverà ad attaccare il record italiano all’aperto dopo aver già conquistato quello indoor ad Ancona. Con lui sarà impegnata anche Simona La Mantia nel triplo, alla seconda uscita stagionale all’aperto.

Lascia un commento

Top