Atletica: niente Mondiali per Wariner, infortunio Jeter

Atletica-Carmelita-Jeter.jpg

Se dalla Giamaica è arrivata la notizia del forfait di Yohan Blake sui 200 metri, non sono meno clamorosi i risultati dei Trials statunitensi di Des Moines (Iowa).

La campionessa mondiali in carica dei 100 metri, Carmelita Jeter, ha dovuto a sua volta dichiarare forfait a causa di un infortunio alla coscia subito durante la tappa di Shanghai della Diamond League. La sprinter potrà comunque partecipare alla prova regina in qualità di campionessa in carica (analogamente a quanto accaduto a Blake), ma la seconda donna più veloce della storia dovrà accelerare i tempi di recupero se vorrà giungere in piena forma a Mosca.

Chi invece certamente non ci sarà è Jeremy Wariner. Il campione olimpico 2004 e due volte campione mondiale (2005 e 2007) dei 400 metri piani ha realizzato il peggior tempo dei 30 partecipanti al rpimo turno in 48”04. Per il 29enne sembra avvicinarsi la fine di una carriera che è stata molto brillante, ma che negli ultimi anni lo vede arrancare sempre più.

In attesa delle attesissime finali dei 100 metri, soprattutto di quella maschile che vedrà lo scontro tra Tyson Gay e Justin Gatlin, che hanno brillato nelle eliminatorie, sono già stati assegnati i primi titoli. Galen Rupp si è aggiudicato i 10.000 metri in 28’47”32, mentre nella stessa gara al femminile ha primeggiato Shalane Flanagan (32’43”20). Nel salto triplo Omar Craddock (17,15 m) ha sorpreso William Claye (17,04 m), mentre Christian Taylor è qualificato come campione uscente. Tra le donne, l’unica a superare i 14 metri è stata Andrea Geubell (14,03). Nel giavellotto femminile, a vincere è stata Brittany Borman (60,91 m).

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top