Atletica, il lampo di Obou: 10.27 ai campionati italiani promesse

oa-logo-correlati.png

Ieri pomeriggio, ai campionati italiani promesse, un favoloso Delmas Obou si metteva in luce. Il 21enne correva un eccellente 10.27 (+0.6 m/s di vento) sulla velocissima pista di Rieti (cliccata qui per vedere la sua performance), stracciava il suo personale (fissato a 10.35 di un mese fa) e schizzava al quarto posto della lista italiana all-time dedicata alla categoria.

 

Una corsa molto fluida, basata tantissimo su una potenza di muscoli già di primo livello, da coltivare seriamente e che già lo pone in prima linea per gli imminenti Europei promesse di Tampere. Una buona uscita dai blocchi, poi è andato su col busto relativamente presto, prima di iniziare a spingere seriamente. A quel punto era appaiato a un bravissimo Francesco Basciani (10.32), ai50 metri erano spalla a spalla, ma poi Obou ha saputo trovare una maggior distensione, sebbene la falcata era la medesima e in sincronia con quella del collega. Staremo a vedere.

 

Delmas è nato a Treichville (Costa d’Avorio) ed è in Italia dal 1999 quando si è trasferito a San Giuliamo Terme (Pisa) dai suoi genitori, che erano nel nostro Paese già dal 1993. Ha praticato calcio fino a quattro anni fa, quando è stato adocchiato da coach Carlo Bastianini (ex tecnico federale di lanci) che lo ha convinto a provare con l’atletica. Dal 2010 fa parte del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle. Ha già all’attivo diverse uscite internazionali, tra qui spicca il quinto posto agli Europei under 23 ad Ostava nel 2011 (oltre all’oro con la staffetta).

 

Di seguito tutti gli altri podi di giornata. L’evidenza, per ragioni di spazio, è andata alla miglior prestazione adocchiata in giornata. Senza dimenticare il buon 41:51.09 che vale a Vito Minei, bronzo in Coppa Europa, il personale sui 10km di marcia; il 7.74 di Camillo Kaborè nel lungo; il 6.27 di Ottavia Cestonaro sempre nel lungo; e la bordata di Sara Jemai che ha scagliato il giavellotto a 55.35, secondo risultato all-time per la categoria U23, e che ha preceduto di tre metri Zahra Bani, in gara per un test sulle sue condizioni.

 

JUNIORES MASCHILI:

 

100m: (+0.9) 1.Luca Cassano (Firenze Marathon) 10”63, 2.Giacono Isolano (Atl. Mondovì) 10”64, 3.Levi Roche Mandji (Atl. Brescia 50) 10”67

3000st: 1.Ala Zoghlami (Cus Palermo) 8’58”51, 2.Osama Zoghlami (Cus Palermo) 9’02”67, 3.Italo Quazzola (Atl. Piemonte) 9’11”94

Lungo: 1.Gabriele Parisi (Atl. Piemonte) 7.36 (-0.3), 2.Harold Barruecos (Atl. Vicentina) 7.30 (-0.2), 3.Stefano Braga (Atl. Piacenza) 7.24 (+0.2)

Martello: 1.Marco Bortolato (Udinese Malignani) 72.51, 2.Michele Friso (Assind. Padova) 62.34, 3.Diego Antoj (US Sangiorgese) 62.16

Giavellotto: 1.Stefano Contini (Fanfulla Lodigiana) 63.20, 2.Lorenzo Vesentini (Lib. Valpolicella) 59.00, 3.Joseph Figliolini (Stud. Cariri) 58.82

Marcia 10km:  1.Vito Minei (Atl. Don Milani) 41’51”09, 2.Francesco Fortunato (Enterprise Sport & Service) 42’02”04, 3.Marco Amati (Enterprise Sport & Service) 44’53”49

 

 

JUNIORES FEMMINILI:

 

100m: (+0.8) 1. Silvia Corbucci (Cus Bologna) 11”66, 2.Sabrina Galimberti (Atl. Rovellasca) 11”87, 3.Johanelis Herrera (Bentegodi) 11”91

5000m: 1.Anna Stefani (Sterzing VB) 17’05”19, 2.Elisa Copponi (Atl. Brescia 50) 17’53”47, 3.Linda Benigni (CA Piombino) 18’01”28

Lungo: 1.Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) 6.27 (+0.8), 2.Jasmine Al Omari (Firenze Marathon) 5.89 (+1.2), 3.Antonella Messina (Pro Sesto) 5.74 (+0.5)

Peso: 1.Monia Cantarella (Stud. Cariri) 14.28, 2.Silvia Zanini (N. Atl. Varese) 12.96, 3.Giada Gregoletto (Ermenegildo Zegna) 12.94

Giavellotto: 1.Paola Padovan (GS Valsugana) 49.24, 2.Adelaide Andriani (Atl. Brescia 50) 43.03, 3.Carlotta Camilli (Francesco Francia) 41.98

 

PROMESSE MASCHILI:

 

100m: (+0.6) 1.Delmas Obou (Fiamme Gialle) 10”27, 2.Francesco Basciani (Fiamme Gialle) 10”32, 3.Federico Cattaneo (Atl. Rovellasca) 10”50

3000st: 1.Giuseppe Gerratana (Aeronautica) 8’54”52, 2.Luca Sponza (Marathon Trieste) 8’56”95, 3.Maurizio Tavella (Avis Bra Gas) 9’01”07

Alto: 1.Ferrante Grasselli (Fratellanza 1874) 2.10, 2.Alberto Gasparin (Brugnera Friulintagli) 2.09, 3.Eugenio Rossi (Olimpus S.Marino) 2.09

Lungo: 1.Camillo Kaborè (Carabinieri) 7.74 (-0.2), 2.Francesco Turatello (Atl. Vicentina) 7.52 (+0.3), 3.Antonmarco Musso (Atl. Oristano) 7.48 (+0.6)

Marcia 10km: 1.Massimo Stano (Fiamme Oro) 42’53”38, 2.Leonardo Dei Tos (US Aterno Pescara) 43’17”02, 3.Giacomo Viganò (Atl. Lecco-Colombo) 44’04”33

 

PROMESSE FEMMINILI:

 

100m: (+0.4) 1.Gloria Hooper (Forestale) 11”45, 2.Irene Siragusa (Atl. 2005) 11”61, 3.Anna Bongiorni (Forestale) 11”86

5000m: 1.Laura Bottini (Cus Pisa Atl. Cascina) 17’04”24, 2.Jessica Pulina (Running Club Futura) 17’08”06, 3.Sara Galimberti (Bracco Atl.) 17’15”50

Asta: 1.Alessandra Lazzari (Lib. Cus Perugia) 4.20, 2.Eleonora Romano (Stud. Cariri) 4.00, 3.Miriam Galli (Mollificio Modenese) 3.80

Peso:  1.Francesca Stevanato (Atl. Brescia 50) 15.30, 2.Claudia Rota (Bracco Atl.) 13.12, 3.Chiara Centofanti (Alteratl. Locorotondo) 12.37

Giavellotto: 1.Sara Jemai (Esercito) 55.35, 2.Roberta Molardi (Cremona Arvedi) 46.47, 3.Elena Sorrentino (Assind. Padova) 45.15; (fc) Zahra Bani (Fiamme Azzurre) 52.35

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

(foto Colombo/FIDAL)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top