Atletica, ben tornata Coppa Europa! Programma e regolamento

oa-logo-correlati.png

Uno dei weekend più belli dell’anno per l’atletica leggera. Uno dei più sentiti, dei più spettacolari. Quei due giorni magici in cui uno sport individuale si trasforma in sport di squadra. Questo è il sogno della classicissima, cara, vecchia Coppa Europa. Avrà cambiato nome, avrà cambiato formula ma il fascino dell’odierno Campionato Europeo per Nazioni (giunto alla quarta edizione) non muta mai.

Dodici Nazioni impegnate a Gateshead (Gran Bretagna) per giocarsi il titolo di miglior Paese dell’atletica leggera. La Russia difenderà il titolo al cospetto di Germania, Gran Bretagna, Francia, Polonia, Ucraina, Spagna, Turchia, Bielorussia, Grecia, Norvegia e la nostra amata Italia che in questa competizione ha sempre ben figurato trovando una grandissima compattezza all’interno della formazione.

 

Il regolamento è abbastanza semplice. Ogni Nazione schiererà un atleta in tutte le prove previste in programma. Il vincitore conquisterà 12 punti, il secondo 11 e via via a scendere fino al punto conquistato dall’ultimo (se un atleta, però, non termina la prova fa registrare uno zero in casella). Si sommano tutti i punti ottenuti da ogni Stato, sia maschili che femminili, e si stila la classifica. La prima, ovviamente, si laurea Campione d’Europa; le ultime tre retrocederanno in First League (la Serie B dell’atletica leggera). Da annotare che nei salti in distensione, gli atleti potranno contare solo su quattro tentativi (al posto dei consueti sei); nei salti in altezza, invece, potranno commettere un massimo di quattro errori in totale prima di essere esclusi dalla prova.

 

L’obiettivo dell’Italia è sostanzialmente un ottavo posto, ma soprattutto di ben figurare visto che potremo contare su alcuni big, ma anche su tanti volti nuovi. Annotiamo Sonia Malavisi che, tra una prova e l’altra della maturità, ha avuto modo di fare il record italiano juniores nell’asta e di conquistare la prima maglia azzurra assoluta; capitan Nicola Vizzoni, grandissimo veterano della competizione; Veronica Borsi sui 100hs; Michael Tumi sui 100m; Silvano Chesani nell’alto; Darya Derkach alla prima uscita internazionale con l’Italia; Alessia Trost; ma anche Gibilisco, Chiara Rosa, Emanuele Abate…

E non mancheranno i big internazionali! Il grande trio francese: Lemaitre sui 200m; Tamgho nel triplo; Lavillenie nell’asta. I britannici Mo Farah (5000m, campione olimpico); Greg Rutherfor (lungo, campione olimpico), Di Green (400hs). I tedeschi Robert Harting (disco, ha recentemente perso l’imbattibilità di oltre 1000 giorni), Otto (asta), Christina Obergfoll (giavellotto). I russi Dmitrik (alto) e Shubenkov (110hs). L’ucraina Saladuha nel triplo. E tanto altro ancora…

Insomma ne vedremo davvero delle belle!

 

Questo il programma dettagliato dell’evento e gli italiani impegnati in gara (orari italiani). Diretta su Raisport1.

SABATO 22 GIUGNO:

14.30   Salto con l’asta – femminile (Sonia Malavisi)

14.41   Lancio del martello – maschile (Nicola Vizzoni)

15.30   Salto triplo – femminile (Simona La Mantia)

15.37   400m ostacoli – maschile (Leonardo Capotosti)

15.51   100m – femminile (Ilenia Draisci)

16.04   400m – maschile (Matteo Galvan)

16.16   Lancio del disco – femminile (Valentina Aniballi)

16.19   Salto in alto – maschile (Silvano Chesani)

16.21   800m – femminile (Marta Milani)

16.34   100m – maschile (Michael Tumi)

16.38   Getto del peso – maschile (Marco Dodoni)

16.50   3000m – femminile (Silvia Weissteiner)

17.10   400m ostacoli – femminile (Jennifer Rockwell)

17.27   1500m – maschile (Merihun Crespi)

17.34   Salto in lungo – maschile (Camillo Kaborè)

17.37   3000m siepi – femminile (Touria Samiri)

17.51   400m – femminile (Libania Grenot)

17.55   Tiro del giavellotto – femminile (Sara Jemai)

18.24   4×100 – femminile (Audrey Alloh, Micol Cattaneo, Irene Draisci, Irene Siragusa)

18.48   4×100 – maschile (Michael Tumi, Jacques Riparelli, Davide Manenti, Fabio Cerutti)

 

DOMENICA 23 GIUGNO:

14.20   Salto con l’asta – maschile (Giuseppe Gibilisco)

14.36   Lancio del martello – femminile (Silvia Salis)

15.20   Salto triplo – maschile (Fabrizio Schembri)

15.23   110m ostacoli – maschile (Emanuele Abate)

15.43   100m ostacoli – femminile (Veronica Borsi)

15.59   800m – maschile (Giordano Benedetti)

16.05   Lancio del disco – maschile (Giovanni Faloci)

16.09   1500m – femminile (Margherita Magnani)

16.24   Salto in alto – femminile (Alessia Trost)

16.27   Getto del peso – femminile (Chiara Rosa)

16.29   3000m siepi – maschile (Yuri Floriani)

16.46   200m – femminile (Libania Grenot)

17.07   200m – maschile (Davide Manenti)

17.20   Salto in lungo – femminile (Darya Derkach)

17.23   5000m – femminile (Elena Romagnolo)

17.48   Tiro del giavellotto – maschile (Norbert Bonvecchio)

17.52   3000m – maschile (Daniele Meucci)

18.09   4x400m – femminile (Chiara Bazzoni, Elena Bonfanti, Maria Benedicta Chigbolu, Maria Enrica Spacca)

18. 09  4x400m – maschile (Francesco Cappellin, Isalbet Juarez, Matteo Galvan, Lorenzo Valentini)

Lascia un commento

Top