Volley, Juantorena: “Incrocio Simon, che emozione”

oa-logo-correlati.png

Domenica scorsa una super prestazione con sei ace consecutivi, mercoledì una replica all’altezza della situazione per demolire Modena e portarsi a meno uno da Macerata. In questo weekend una nuova sfida con Piacenza, outsider con velleità importanti. Stiamo parlando di Osmany Juantorena che in sette giorni ha scacciato via, a suon di bombe, le polemiche sulla sua “convocabilità” in nazionale. Queste le dichiarazioni che il fortissimo giocatore della Itas Diatec Trentino ha rilasciato per Volleyball.it.
“La Lube ora è più vicina, ma non è detto che poi chiudere in testa la fase ascendente di questo campionato sia un effettivo vantaggio, almeno per quel che riguarda gli abbinamenti dei quarti di finale di Coppa. Ci fa in ogni caso piacere aver risalito ulteriormente la classifica e provare a dire la nostra sino in fondo. Aver superato Modena è stato importante, il risultato era tutt’altro che scontato soprattutto pensando in quali binari si era andata a mettere la gara nel finale del primo set. Abbiamo iniziato forse un po’ scarichi e deconcentrati e siamo stati immediatamente puniti, andando sotto 0-1. Aver perso in quel modo il primo set ci ha fatto capire che dovevamo reagire e tornare a giocare al nostro livello, cosa che poi è regolarmente accaduta”.

Lo schiacciatore ha poi proseguito: “La nostra attenzione ora è già completamente proiettata sulla gara di domenica al PalaTrento contro Piacenza. Sarà una partita bellissima: entrambe le squadre vengono da una serie di prestazioni importanti e poi la Copra Elior ora può contare anche su Simon (suo “connazionale” per un incrocio “cubano” tutto da gustare, ndr). Sono contento per lui, è un grande amico e meritava di poter scendere finalmente in campo dopo due anni passati in tribuna. Tuttavia durante la partita non c’è spazio per i sentimentalismi, quindi all’inizio gli darò semplicemente l’appuntamento a fine gara ma nel corso farò il massimo per evitare che mi fermi a muro e non sarà semplice. Sono convinto che sarà un duello spettacolare, mi fa piacere ritrovarlo dall’altra parte della rete. Piacenza con il suo tesseramento è cresciuta tanto e noi dovremo fare molta attenzione e giocare ancora una volta con addosso grande tranquillità perché imporci lo stop dopo tante vittorie consecutive è un grande stimolo per qualsiasi nostro avversario. Lo è a maggior ragione per questa Copra Elior che al PalaTrento potrà giocare senza grosse pressioni”.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top