Slalom Levi: la Riesch beffa la Poutiainen

oa-logo-correlati.png

Fiutata l’occasione d’oro per l’assenza dell’amica-rivale Lindsey Vonn, Maria Hoefl-Riesch ha sfornato una delle sue consuete prestazioni di gran classe, aggiudicandosi lo slalom di Levi: seconda a metà gara, la campionessa tedesca non eccelle sul piano iniziale, ma riesce a marcare la differenza sul tratto più pendente e sulla spianata conclusiva, imponendosi con 55/100 sulla padrona di casa Tanja Poutiainen. La finlandese, comprensibilmente rammaricata, ha messo in mostra una sciata composta e regolare, compromessa però da qualche sbavatura di troppo a metà della seconda prova. Ancora più delle prestazioni delle prime due, va sottolineato quanto fatto dalla diciassettenne Mikaela Shiffrin, uno stile sicuro, efficace e per certi versi persino spettacolare che le vale il secondo podio della giovanissima carriera, terza a 74/100 dalla vincitrice. Subito dietro la leader di Coppa del Mondo Tina Maze, davanti alla slovacca Veronika Velez-Zuzulova (fresca di matrimonio), autrice di una bella rimonta.

Importante piazzamento per Chiara Costazza, brava ad inserirsi nonostante il pettorale 38 e a controllare nella seconda manche, chiudendo in sedicesima posizione: più indietro Irene Curtoni, che pure era davanti alla fassana a metà gara, diciannovesima sul traguardo. Entrambe le azzurre nella seconda prova sono sembrate abbastanza prudenti: per la trentina, data la necessità di fare punti, può trattarsi di un atteggiamento corretto che le vale il miglior risultato da due anni e mezzo a questa parte, mentre ci si poteva attendere qualcosa di diverso dalla valtellinese.

Tra la altre italiane, mastica amaro Federica Brignone, trentaduesima a due decimi dalla qualificazione; poco più indietro una Nicole Gius che però è sembrata, in certi frangenti, sin troppa timida, oltre la quarantesima piazza un’irriconoscibile Manuela Moelgg (poca “benzina” nelle gambe per via dei noti problemi fisici) e la giovane Michela Azzola. Out nella prima manche la favoritissima Marlies Schild e l’altra austriaca Kathrin Zettel, fuori nella seconda prova Michaela Kirchgasser. Tra due settimane, il circo bianco femminile inizierà la consueta trasferta nordamericana con lo slalom e il gigante di Aspen, prima delle prove veloci di Lake Louise.

foto tratta da csmonitor.com

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top