Rio 2016: niente Olimpiadi per il kite, riammesso il windsurf

oa-logo-correlati.png

Colpo di scena nel mondo della vela. L’Assemblea generale ISAF ha ribaltato la decisione presa lo scorso maggio a Stresa, riammettendo tra le discipline olimpiche il windsurf. A farne le spese è stato il kitesurf, che deve dunque rinviare il debutto a cinque cerchi. All’Assemblea a cui hanno preso parte 105 federazioni mondiali, più i 7 vicepresidenti e il presidente dell’ISAF, il windsurf ha vinto per 58 voti a 45 (10 astenuti).

“Non sono mai stato convinto del tutto sulla questione Olimpiadi; hanno già rovinato il windsurf! Per fortuna ci hanno lasciato per la nostra strada, così le gare saranno più divertenti”. Queste le parole di Riccardo Leccese, uno dei più forti kitesurfisti del globo, messosi in mostra poche settimane a Cagliari ai campionati mondiali. Proprio nel capoluogo sardo avevano tentato un primo approccio con gli “aquiloni” Laura Linares e Flavia Tartaglini. Le due azzurre potranno ora dedicarsi nuovamente al windsurf così come potranno coltivare il sogno olimpico giovani come Mattia Camboni, quinto assoluto ai recenti campionati mondiali giovanili.

E’ stata la decisione giusta? A mio avviso l’errore sta nel mettere in competizione i due sport. Alessandra Sensini un anno fa affermò: “Windsurf e kitesurf sono discipline completamente diverse e non trovo giusto che una sostituisca l’altra. E’ come dover decidere tra lo sci e lo snowboard. Non ha senso”.

Ecco le classi presenti alle Olimpiadi di Rio 2016:

Men’s Board -RS:X
Women’s Board – RS:X
Men’s One Person Dinghy – Laser
Women’s One Person Dinghy – Laser Radial
Men’s 2nd One Person Dinghy – Finn
Men’s Skiff – 49er
Women’s Skiff – 49erFX
Men’s Two Person Dinghy – 470
Women’s Two Person Dinghy – 470
Mixed Two Person Multihull – Nacra 17

francesco.drago@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top