Giulia Pocaterra, giovane talento della pallamano: “Sogno le Olimpiadi”

oa-logo-correlati.png

E’ considerata il futuro della pallamano femminile in Italia. Giulia Pocaterra, classe 1993, proveniente dal Ferrara, quest’anno gioca con la Futura Roma nella Top League slovena, nell’ambito del progetto federale “Rio 2016”. La giovane atleta romana ci ha concesso in esclusiva un’intervista in cui racconta la sua esperienza con la maglia della Futura Roma.

Come valuti questi primi mesi della Futura Roma nella Top League slovena?

“Questi primi mesi nella Top League slovena sono stati indubbiamente molto costruttivi, sia dal punto di vista di squadra sia per quanto riguarda l’aspetto personale. È un’esperienza unica che ci sta facendo crescere molto sotto il punto di vista tecnico e sta incrementando la nostra esperienza internazionale, contro squadre più forti di noi soprattutto fisicamente”.

Che impatto hai avuto con il campionato sloveno? Quali sono state le maggiori difficoltà che hai incontrato finora?

“Il campionato sloveno è ad un livello decisamente superiore rispetto a quello a cui eravamo abituate finora. Fin dall’inizio sapevamo che non sarebbe stato facile e che ogni partita ci avrebbe messe a dura prova fisicamente e come squadra. Dobbiamo imparare a mantenere l’intensità di gioco e di concentrazione per tutto il match se vogliamo competere alla pari con queste squadre”.

Cosa è per te la pallamano? Come ti sei avvicinata?

“Mi sono avvicinata a questo sport perché alle scuole elementari venivano organizzati ogni anno tornei promozionali. Ora questa disciplina è diventata per me una vera e propria scelta di vita, una passione da coltivare per raggiungere un obiettivo ambizioso, come le Olimpiadi”.

Quali sono i tuoi obiettivi personali futuri?

“A livello personale, prendo questi anni nel Progetto Olimpico come punto di partenza, magari per costruire una mia carriera in ambito pallamanistico. A livello sportivo, poi, lavoro quotidianamente per aiutare la squadra e cercare di rappresentare sempre al meglio l’Italia della pallamano in ogni occasione”.

Grazie anche alla Futura Roma, la pallamano femminile italiana sta crescendo. Quanto credi che manchi per poter vedere una Nazionale italiana in un grande evento internazionale?

“Il nostro Progetto non può, per forza di cose, dare risultati a breve termine. Inoltre, c’è da dire che in questa stagione abbiamo ottenuto quattro vittorie nelle prime cinque partite in Slovenia, e che l’Italia ha vinto in Lituania una delle due partite giocate nelle qualificazioni ai Mondiali. Siamo una rosa giovanissima e stiamo lavorando per diventare una squadra che potrà confrontarsi alla pari con nazioni al momento più forti. Il Progetto non è semplice, ma con pazienza e un lavoro adeguato, siamo sicure che in futuro l’Italia potrà dire la sua in ambito internazionale”.

michelepio.pompilio@olimpiazzurra.com

(Grazie a Leandro Zampieri per la foto)

Ringrazio l’addetto stampa della F.I.G.H. per la collaborazione.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top