Champions League: Anderlecht-Milan 1-3, le pagelle dei rossoneri

oa-logo-correlati.png

Missione compiuta: il Milan vince con l’Anderlecht 3-1 e si qualifica agli ottavi. Ancora una volta è decisivo El Shaarawi che segna il primo gol e serve l’assist a Pato per il 3-1 che chiude il match. Fantastica la prodezza di Mexes (che poi si fa male) per il raddoppio rossonero. Di seguito le pagelle dei rossoneri:

ABBIATI 6: Quasi mai impegnato, è attento nel primo tempo sul diagonale di Jovanovic. Incolpevole sul gol, visto che Sutter gira il pallone in rete a pochissimi metri da lui

DE SCIGLIO 6,5: Una buona prova del giovane terzino rossonero, anche se rimangono alcune amnesie difensive come nel caso della rete belga, dove si perde l’uomo. Suo l’assist per il vantaggio di El Shaarawy con uno splendido cross che trova il Faraone solo in area.

MEXES 7 Un gol che rimarrà negli annali del calcio quello siglato  questa sera dal francese. Una rovesciata da fuori area che permette al Milan di raddoppiare. Solido in difesa, è costretto ad uscire per un infortunio al ginocchio. Si spera non sia nulla di grave, perchè potrebbe essere un’assenza pesante.

YEPES 6,5: Solido, concentrato, non sbaglia un pallone aereo e cancella Mbokani. Il colombiano guida la retroguardia rossonera e si candida ad un posto da titolare domenica sera con la Juve.

ZAPATA 6: Buttato nella mischia finale da Allegri, rimane tranquillo e gestisce le offensive di un Anderlecht alla ricerca del pareggio.

CONSTANT 6: Prova sufficiente del terzino africano, che spinge poco e sta attento in fase difensiva. Sostituito nel finale da Emanuelson (s.v), perchè paga un po’ di stanchezza.

MONTOLIVO 7: Tutti i palloni passano dai suoi piedi. E’ lui il metronomo del centrocampo rossonero. Un grande regista. Si è preso la squadra sulle spalle insieme al Faraone.

DE JONG 6: Ok recupera tanti palloni e fa la diga in mezzo al campo, ma è lento, anzi lentissimo, nel verticalizzare. Non fa mai un lancio e quando lo fa la difesa avversaria è già schierata.

NOCERINO 6: Antonio è un guerriero, è un combattente e anche quando sbaglia cerca subito di rimediare. Allegri non gli chiede più di segnare, ma di fare il Gattuso vecchio stampo.

BOATENG 5,5: Isolato sulla fascia destra, entra poche volte nel vivo dell’azione. Non salta mai l’uomo e cerca troppe volte la giocata difficile, che in questo momento proprio non gli riesce.

BOJAN 6: Per uno del suo peso giocare in mezzo ai due giganti della difesa belga non era facile, ma lo spagnolo lotta su ogni pallone e fa tanto movimento. Continua nel suo ottimo periodo di forma

PATO 5,5: Un fantasma fino al momento del gol. La rete è tutta di El Shaarawy e lui deve solamente spingere il pallone in rete. Ancora lontano da una forma accettabile.

EL SHAARAWY 8: Un fenomeno. Sempre decisivo, segna il dodicesimo gol in stagione e serve l’assist per il 3-1. Gli aggettivi si sprecano per il talento più puro del calcio italiano.

ALLEGRI 6,5: Alla fine il Milan ce l’ha fatta e si è qualificato per gli ottavi. Ora l’allenatore toscano può concentrarsi sul campionato e già domenica arriva la Juventus per una sfida che può davvero rilanciare il suo Milan

 foto tratta da calcioline.com

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top