Ginnastica, tutto ok per l’operazione di Francy Deagostini



Lunedì di passione per Francesca Deagostini. All’Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano la campioncina di ginnastica artistica è andata di nuovo sotto i ferri. Come annunciato una decina di giorni fa (cliccate qui per leggere l’articolo) la sedicenne necessitava di operarsi alle ginocchia visti i problemi che le cartilagini le stavano dando. Una malattia genetica che si manifesta nei giovani tra i dieci e i vent’anni e su cui bisognava assolutamente intervenire per continuare a fare sport ad altissimi livelli e per prevenire eventuali complicanze in un prossimo futuro. Francy sentiva infatti parecchi dolori e tutto confluiva in gravi gonfiori che non le permettevano di allenarsi a pieno carico.

 

Loading...
Loading...

Con un bel po’ di paura (naturale, tutti sono allergici a bisturi e compagnia bella) la leoncina della Costanza Massucchi ha affrontato la sala operatoria col suo solito spirito tenace. Fortunatamente l’intervento si è svolto al meglio, senza nessuna complicazione e il risultato è stato ottimo. Equipe medica, genitori e ginnasta sono ampiamente soddisfatti per l’esito della giornata. E Francesca da burlona qual è ha iniziato subito a giocarsi su postando le foto della sua gamba su Instagram, nuovo “social network” che sta spopolando grazie a sportivi e vip in cui i fan possono vedere gli stacchi dei loro idoli.

 

Ovviamente un’operazione comporta anche dei dolori: per lei sono arrivati del mal di stomaco dovuto agli antidolorifici e un leggero disturbo al ginocchio, in fase naturale di assestamento dopo esser stato toccato. Come se non bastasse si è aggiunta anche della febbre e un paio di notti un po’ travagliate sotto il profilo del sonno.

Ritornerà nei binari per il weekend, poi dovrà passare un paio di settimane con le stampelle senza caricare prima di tornare a camminare con i suoi piedini piano piano. Il recupero atletico dovrebbe essere fissato in circa sei mesi, ma per saperlo più precisamente bisognerà aspettare le prossime visite. L’obiettivo è partecipare agli Assoluti del 2013 (verosimilmente ad Ancona, attendiamo la conferma della Federazione) gareggiando alle parallele asimmetriche (sì, proprio la specialità che le ha procurato la maggior parte dei suoi problemi): servirà un grandissimo impegno (questo non mancherà sicuramente) e un po’ di buona sorte (per questo capitolo bisogna solo incrociare le dita). Il sogno è quello di poter competere per ottenere un body ai Mondiali di Mosca del prossimo ottobre.

 

La testa c’è, la grinta anche, il talento è cristallino, la voglia è molta. Se, dopo una serie incredibile di infortuni e problemi fisici che avrebbero ammazzato pure un toro, pure la fortuna sarà dalla parte della Deagostini aspettiamoci un grandissimo ritorno. Lo ha già fatto e siamo sicuri che non ci smentirà proprio questa volta. Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il suo amore per l’artistica supera tutto. Lo sguardo sempre avanti, assorta nei suoi pensieri come l’ha immortalata Filippo Tomasi (come potete vedere), in uno degli scatti preferiti da lei stessa.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top