Tennis: sfatato il tabù, Murray conquista gli Us Open

oa-logo-correlati.png

Al termine di uno dei match più belli degli ultimi anni e di una maratona di quasi cinque ore Andy Murray conquista lo Us Open sconfiggendo in finale Novak Djokovic in cinque set con il punteggio di 7-6 7-5 2-6 3-6 6-2.

Si tratta del primo successo in carriera dello scozzese in un torneo del Grande Slam, un evento storico per il tennis britannico  che ha aspettato 78 anni per veder trionfare un proprio tennista.

Una vittoria che porta la firma anche di Ivan Lendl, capace di portare il n°3 del mondo prima alla conquista della medaglia d’oro alle Olimpiadi e poi al trionfo in questi Us Open. Proprio come il suo coach Andy ha ottenuto la vittoria alla quinta finale Slam della carriera.

Un match incredibile fin dal primo set chiuso al tiebreak da Murray per 12-10: nel secondo parziale lo scozzese allunga sul 4-1, ma Nole è bravissimo a rimontare i ue break di svantaggio e riportarsi in parità sul 5-5, ma concede inaspettatamente il break nel dodicesimo e decisivo game. Il match sembra prendere la strada della Gran Bretagna, ma Djokovic non conosce il termine della parola mollare e rimonta incredibilmente vincendo nettamente il terzo e il quarto set. Nell’ultimo il serbo paga la stanchezza del match di ieri con Ferrer e qualche problema muscolare e Murray sfrutta immediatamente l’occasione strappando per ben tre volte il servizio all’avversario nel corso del set.

Un successo che può davvero essere la svolta della carriera per Andy, che da domani cercherà di insidiare le prime due posizioni della classifica mondiale, un risultato che in questo momento appare davvero alla sua portata.

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da hidalgosport.com

Tag

Lascia un commento

Top