Serie A: Italia sempre più a picco, il prefetto rinvia Cagliari-Roma

oa-logo-correlati.png

Inizialmente si sarebbe dovuta disputare a porte chiuse. Poi, però, nel pomeriggio il presidente del Cagliari Massimo Cellino, attraverso un comunicato sul sito ufficiale dei sardi, aveva invitato i tifosi allo stadio Is Arenas nonostante le imposizioni delle autorità. Queste le parole del patron dei rossoblù: “La Società Cagliari Calcio, rappresentata dal presidente Massimo Cellino, i tesserati e tutti coloro che lavorano per essa, visto il perdurare della situazione che porta a non vedere più un futuro per via delle difficoltà burocratiche e il disinteresse collettivo delle istituzioni, invita e chiede a tutti i suoi tifosi, titolari di biglietto e abbonamento, di recarsi allo stadio per assistere alla partita Cagliari-Roma nel rispetto dell’ordine e della civiltà. La Società Cagliari Calcio e i suoi ingegneri reputano infatti la struttura agibile e sicura. Questo atto, assolutamente pacifico, spinto dal dolore e dalla frustrazione, per difendere il diritto di esistere. Viceversa è giusto prenderne atto”. 

L’appello di Cellino, però, è stato vano. Il prefetto, coadiuvato dalle forze di Polizia, nella nottata (intorno all’una, circa un’ora fa), ha infatti predisposto il rinvio del match previsto per oggi pomeriggio alle 15 causa motivi di ordine pubblico. Cagliari-Roma, dunque, non si giocherà, e l’Italia del pallone aggiunge un’altra triste pagina alla propria buia storia delle ultime stagioni.

 

Twitter: @FCaligaris

Foto da: calciolive.eu (Francesco Totti esulta dopo una rete in un Caglari-Roma di quattro stagioni fa)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top