Mondiali di ciclismo: Lutsenko trionfa nell’Under 23, ma l’Italia dov’è?

oa-logo-correlati.png

Era uno dei più grandi favoriti, e Alexey Lutsenko non ha deluso le aspettative. Sul circuito di Valkenburg, infatti, il kazako firma un successo d’oro in volata, davanti al francese Bryan Coquard (autore di una rimonta da urlo negli ultimissimi metri) ed al belga Tom van Asbroeck. L’under 23 asiatico, dunque, conclude nel migliore dei modi una stagione esaltante per se stesso (sicura a questo punto la chiamata dell’Astana) e per il proprio paese, che bissa l’oro di Alexander Vinokurov tra i pro alle Olimpiadi di Londra.

Male, invece, la selezione azzurra. Partiti come i possibili dominatori della gara, gli italiani gestiscono la corsa, provando anche ad attaccare con il capitano Fabio Felline, ma poi, al momento della volata, rimangono fuori dalle prime quindici posizioni. E’ il segnale che qualche cosa, a livello giovanile, non va, e che questo Mondiale potrebbe rivelarsi più semplice di quanto previsto. Il Cauberg, con dopo un arrivo pianeggiante, non riesce a creare troppa selezione: è successo oggi, rischia di ripetersi domani. Nibali è avvisato.

 

Twitter: @FCaligaris

Foto da: eurosport.yahoo.it

Lascia un commento

scroll to top